Posts in tag

techno



“Ban from all areas” di GiAGGio è un album che strizza l’occhio al passato, al sistema distopico ed oppressivo moderno ed al viaggio da intraprendere per non esserne più schiavi.

3 Condivisioni
Share

Matter ci svela il mantra ingannatore che compone il mondo che ci circonda, attraverso la struttura e le sonorità minimal underground di “Convex”, suo ultimo EP.

40 Condivisioni
Share

Una tech house molto bella e che funziona benissimo, da usare a colpo sicuro per le feste.

1 Condivisioni
Share

La cosa più notevole è il dipanarsi della trama sonora, che ci porta ad ascoltare un qualcosa che non si ripete mai, e che ha anche un tocco di esotismo e di misterioso.

2 Condivisioni
Share

Piotrek Kacprzak aka BYLLY è un produttore che sta facendo molte cose e può essere considerato come un astro nascente e ascoltando i supi due pezzi originali di questo ep Drowned In Time e Carbon si può facilmente intuire il perché.

2 Condivisioni
Share

Per questo Discipline Ep Varela è tornato al primo amore, ovvero la techno underground con i bassi che scalciano bene, con i riverberi che ti volano sopra la testa, adatta sia per un rave che per un ascolto compulsivo in casa.

6 Condivisioni
Share

Leggendo i nomi coinvolti in questa raccolta di musica elettronica si potrebbe già gridare la miracolo, e quando poi si mettono le cuffie e si sente cosa hanno prodotto i suddetti nomi si grida di gioia.

2 Condivisioni
Share

Dysart ha molto chiaro quale sia il suo stile, e con la sua esperienza nei vari campi riesce a confezionare un prodotto molto ben definito e assai godibile, mettendosi sulla mappa e facendosi notare molto bene.

3 Condivisioni
Share

Sancho & Pancho In Wonderland è una sperimentazione fatta attraverso il divertimento e la bravura di due produttori che sono fra i migliori al mondo, soprattutto nel creare un qualcosa che va oltre il ritmo e la musica, ovvero un’atmosfera ben particolare, che è poi il senso tribale della musica elettronica, moderno rito catartico.

4 Condivisioni
Share

Come sottolinea in maniera eccellente Gideon, la techno house anni ottanta è un valore fondante per i produttori, almeno quelli pensanti, di oggi, poiché a partire dai Kraftwerk l’elettronica ha assunto una visione tecnologica che guardava solo avanti senza mai fermarsi, trasformando il bisogno tribale del ballo in qualcosa di assai più complesso, quasi una celebrazione delle macchine e del loro dominio.

15 Condivisioni
Share

Con ogni canzone Adrian costruisce una storia, e lo fa nota su nota, suggestione su suggestione, in un crescendo di immagini, producendo una techno ambient con forti influenze house ed un tocco tribal.

15 Condivisioni
Share

Un singolo molto notevole e assai ben fatto, che conferma i Many Reasons come uno dei migliori duo techno dei nostri tempi, ed infatti Carl Cox non se li è lasciati scappare.

6 Condivisioni
Share