Confessioni di una maschera

Passano i giorni ma resta immutata la situazione sotto il cielo di un inverno che ancora pare non avere intenzione di mostrare il suo vero volto. Passano, e lasciano tutto invariato. Siamo ancora nel pieno di una confusione epocale in cui l'ignoranza regna sovrana....

Come spesso accade per le mie "confessioni" è la strettissima attualità il motore dei miei ragionamenti. Tra le tante sollecitazioni di questo inizio di estate come restare silenziosi quando tutti si stanno dividendo sull'opportunità di aderire o meno alle proteste anti razziste all'interno dei campionati europei di calcio?...

Guardando a ciò che succede da tredici lunghi mesi a questa parte, non posso non tornare a dichiarare pubblicamente il mio disprezzo per chi indottrina, in modo quasi radicalizzante, menti inflaccidite, e pronte all'inoculazione di ogni sorta di delirio, in nome di un risveglio rivoluzionario....

Sono figlio degli anni settanta, oltre che di mia madre e (penso) di mio padre. Sono figlio di un'epoca che ha visto l'affermarsi della Televisione, intesa come fenomeno mediatico di massa....

Abbiamo sbagliato tutto. Non ci sono scuse. Per nessuno di noi. Siamo tutti ugualmente colpevoli. Anche noi, che ci reputiamo "diversi" e per certi versi, in nome di una superiorità culturale evidente ed innegabile, anche "migliori", abbiamo le nostre colpe....