Monkeyear – Aliasing

MonkeYear - Aliasing

Monkeyear – Aliasing

Monkeyear - Aliasing: <a href="https://www.iyezine.com/wp-content/uploads/2020/10...
MonkeYear - Aliasing

MonkeYear – Aliasing

Disco del 2018 per il produttore italiano MonkeYear, che propone una via personale alla musica elettronica molto interessante ed originale.

I generi di riferimento sono la techno, l’idm e il power electronics ma si va ben oltre. Ogni traccia descrive una cosa diversa, sotto la dominazione totale delle macchine ordinatrici. La prima traccia del disco CO1/coller.ax è spiazzante come tutto il disco, ci si muove in diversi piani, ci sono tantissime cose da sentire, rumori di sottofondo alla Aphex Twin, mentre vicino a questi sembra di udire il suono familiare di uno strumento conosciuto, poi cambia tutto e si rigenera per arrivare al culmine e rimane qualcosa per sottrazione.

La seconda traccia Vt.D3 ha in se lo spirito dei pezzi anni novanta che suonanvano ai rave, potenza e distorisione massima, ma qui c’è anche la radiazione di fondo degli anni duemila, per un pezzo techno davvero inusuale e originale. Si coglie subito la particolarità di MonkeYear, figlio di musica techno, di videogiochi, di anime e di film, che riesce ad amalgamare il tutto per creare disordine.

La musica è sempre stata una cosa fisica, ci modella con le emozioni che ci fa provare e agisce anche a livello fisico con le sue onde, infatti esiste musica armoniosa ed il suo contrario la musica distorta. Qui si crea un piano fisico di disordine creativo, tutto è fuori posto e ci arriva dritto in faccia, si balla durante una rivolta degli umanoidi in un hanga sotto dil deserto di Arrakis, ci si trova faccia a faccia con enormi cubi che suonano ed emettono luci come nella quarta traccia, ci si alza in volo con le astronavi di qualche corporazione per andare in missione.

Aliasing è quello che promette il titolo, un riverberarsi su altre superfici, scavare alla ricerca di altro, perché quello che si ha non basta, e questa è una delle spinte che hanno portato l’umanità ad essere ciò che è. In questo stato di sospensione nel quale ci troviamo, dischi come Aliasing non sono mero escapismo, sono altri mondi e altri suoni che vanno esplorati per darci stimolazioni neuronali, e forse questo disco agisce in maniera sottile e benevola dentro al nostro cervello.

Ordine dal caos ?

No, l’ordine non è un bisogno, dobbiamo imparare ad aggirarci nel caos.

Track List
1.C01/coller.ax
2.Vt.D3
3.FFX-H/M_Y
4.E|
5.K-DS.10
6.HC_test3|Noot
7.Nyquist Odyssey

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

The HangeeS - Heading Back to the Good Valley

The HangeeS – Heading Back to the Good Valley

Stavo ascoltando i Monks, e a rifletterci mi sorge spontaneo un dubbio: cosa avrebbe pensato se invece dei monaci ci fossero stati sul piatto gli HangeeS con il loro nuovo disco la cui data di pubblicazione è il 2022?

RIBBON STAGE – HIT WITH THE MOST

Avevamo già parlato, l’anno scorso, delle Ribbon Stage, terzetto newyorchese a trazione femminile (“Anni Hilator” al basso e voce e “Jolie M-A” alla chitarra e cori, coadiuvate da Mari Softie alla batteria) autore di un indie/noise pop che profuma deliziosamente di (altri) anni Ottanta, quelli di compilation come “C86”, e che avrebbe fatto la fortuna di etichette come la Sarah Records.