iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Spegnete i cellulari

Prima d’essere una Rubrica, “Spegnete i cellulari” è un invito, un suggerimento ad allontanarvi da quell’oggetto che spesso risulta fonte d’ansia, distrazione, pericolo, insonnia, dipendenza, depressione, perdita di tempo e di capacità relazionali; dopodiché, sì, è anche una Rubrica che vorrebbe avvicinarvi al pianeta Cinema, un mondo capace, a differenza del cellulare, di calmare l’ansia, influire positivamente sulla depressione e sugli stati d’animo negativi in generale, che ci permette anche d’evadere dalla routine, d’immergerci in altri scenari e di conoscere “altro”.  “Spegnete i cellulari” desidera segnalarvi i film che, a mio modo di vedere, meritano un paio d’ore del vostro prezioso tempo libero; i miei suggerimenti li trovate in schede forse un po’ essenziali, stringate , ma mi auguro accessibili a tutti voi.

Perfect days di Wim Wenders

Perfect days di Wim Wenders

Perfect days di Wim Wenders; da vedere perché Wim Wenders riesce a girare un film che, nonostante la lentezza e la reiterazione delle immagini e del racconto, non smette mai di incantare.

LEGGI »

Cento domeniche di Antonio Albanese

Il film del 2023 diretto e interpretato da Antonio Albanese. Il film racconta la storia di Antonio, un ex operaio di un cantiere nautico, che conduce una vita mite e tranquilla.

LEGGI »

Grazie a Dio di Ozon

Grazie a Dio di Ozon: un film dolorosamente necessario ed estremamente attuale, che colloca il grande schermo all’interno della denuncia sociale per scuotere l’opinione pubblica.

LEGGI »
Piccolo corpo

Piccolo corpo di Laura Samani

Piccolo corpo di Laura Samani : Inizi del 900, Friuli. Agata, che vive in una piccola comunità di pescatori, perde la figlia alla prima gravidanza.

LEGGI »
I miserabili di Ladj Ly

I miserabili di Ladj Ly

Dedicato a chi è d’accordo con la frase di Hugo che chiude la pellicola: “Amici miei, tenete a mente questo: non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori”.

LEGGI »

Mondocane

Titolo: Mondocane Regia: Alessandro Celli : da vedere perché si tratta di un film ambizioso, post apocalittico e, a suo modo, politico: in una Taranto che ha subito “la grande evacuazione”, sulle rovine della città industriale comanda la criminalità perché la polizia è sconfitta in partenza….

LEGGI »
Partisan

Partisan

Altamente metaforico. Dedicato a chi ama le pellicole di grande fascino e suggestione.

LEGGI »
As bestas - La terra della discordia

As bestas – La terra della discordia

As bestas – La terra della discordia: è un film di riuscitissimi confronti e comunicazione (verbale e non) tra persone: tra madre e figlia, tra il pasciuto francese e lo scavato spagnolo, tra marito e moglie e, sul finale, tra una vedova e una madre.

LEGGI »
Il corsetto dell’ imperatrice

Il corsetto dell’ imperatrice

L’imperatrice Elisabetta d’Austria è idolatrata per la sua bellezza e per aver ispirato le tendenze della moda. Nel Natale del 1877 compie 40 anni e deve affrontare il decadimento fisico nonché le imposizioni dell’asfissiante vita di corte viennese.

LEGGI »
Titolo: Bones and all Regia: Luca Gaudagnino

Bones and all di Luca Guadagnino

Titolo: Bones and all Regia: Luca Guadagnino // Il primo amore tra una ragazza che sta imparando a sopravvivere ai margini della società e un ragazzo solitario dall’animo combattivo.

LEGGI »