Recensioni Film

Si ci piacciono molto anche i film, come vedete di tutti i tipi, daet un occhio e commentate i nostri post!

Moonage Daydream di Brett Morgen

Moonage Daydream di Brett Morgen

Dopo il lungometraggio dedicato a Kurt Cobain, torniamo a parlare di Brett Morgen, e lo facciamo dopo aver visto il suo recentissimo “Moonage Daydream”, con cui ha scelto di rendere omaggio a uno degli artisti del secolo scorso che hanno scritto la storia della musica.

“Lacrime di sangue (L’etrange couleur des larmes de ton corps)” di Bruno Forzani e Hélène Cattet [2013]

Lacrime di sangue (L’étrange couleur des larmes de ton corps) di Bruno Forzani e Hélène Cattet [2013]

Della coppia artistica Forzani-Cattet ero fermo al solo “Amer”, debutto sulla lunga distanza datato 2009, visto, tra l’altro, in un momento piuttosto confuso della mia vita, e quindi apprezzato meno del suo effettivo valore. Nei giorni scorsi, soffocato dalla canicola estiva, ho pensato che potessero essere maturi i tempi per una seconda possibilità, e mi sono scaricato “Lacrime di sangue”, il loro secondo lungometraggio.

"Kurt Cobain: Montage of Heck" di Brett Morgen

Kurt Cobain Montage of Heck di Brett Morgen

Proprio per provare a rivedere le mie più intime convinzioni in merito ho deciso qualche giorno fa di guardare il documentario di Brett Morgen “Kurt Cobain Montage of Heck”, l’ultimo in ordine cronologico tra quelli usciti.

Titane di Julia Ducournau

Titane di Julia Ducournau – 2021

Si è fatto un gran parlare di “Titane”, e non solo per la Palma d’Oro a Cannes dello scorso anno. Detto che i premi istituzionali mi hanno lasciato sostanzialmente indifferente, ho scelto di parlarne a distanza proprio per uscire da quella bolla mediatica successiva alla premiazione.

spegnete i cellulari

Spegnete I Cellulari Vol. 2 – Styx & La Donna Elettrica  

Impegnata in una crociera solitaria da Gibilterra alla piccola isola dell’Ascensione nell’Oceano Atlantico meridionale, una donna medico e appassionata velista, dopo una tempesta si imbatte in un barcone di profughi – troppi su una sola nave – che chiedono aiuto.

spegnete i cellulari

Spegnete I Cellulari Vol.1

1969, guerra del Vietnam. Il capitano Willard delle forze speciali, esperto in missioni segrete, viene incaricato di risalire il fiume fino all’interno della Cambogia per trovare il colonello Kurtz, berretto verde, impazzito e impegnato in una guerra personale contro i vietcong senza più controllo.

This Film Should Not Exist

Questo Film Non Dovrebbe Esistere

Questo film non dovrebbe esistere. Non è solo la traduzione, dall’inglese, del nome di questa pellicola, realizzata da Massimo Scocca e Gisella Albertini, con la collaborazione del giovane regista Nicolas Drolc.