REVOLUTIONGUITAR GEN – GEN GUITAR

Tramite questa apparizione a bruciapelo, RevolutionGuitar Gen, chitarrista da anni sulle scene europee, in special modo londinesi, confeziona uno scottante smash hit preparatorio per l’omonimo album in lavorazione, che avrà il titolo di REVOLUTION GUITAR. L’euritmia generata nella track sprona l’ascoltatore ad attraversare le mirabolanti maglie di suoni ove principe regna la bellissima sei corde, accompagnata dalla scandita sezione ritmica; va da sé che i due elementi siano deputati ad infondere timbrico rigoglio di particolarità lussuriose, al fine di creare un effetto esilarante: quale? Ridurre il gigantesco pianeta Terra, visto straordianariamente dal lontano spazio, a prezioso monile da portare al dito; un anello generoso che esprime in contemporanea solarità e lunarità di sentimenti, la rara magia della fusione e della inattesa immaginazione.

Os Mutantes – Tudo Foi Feito Pelo Sol

“Tudo Foi Feito Pelo Sol” è il nuovo album dei Brasiliani Os Mutantes che propongono un ottimo Prog Rock sulla lunghezza di sette tracce. Partenza al cardio palmo con la Open Track “Deixe Entrar Um Pouco D’agua No Q.”. Cambi di tempo improvvisi che propongono atmosfere aggressive miste a spunti più melodici.

3Tons – White Chocolate

La tecnica è notevole, ma non sorpassa mai l’inventiva musicale del gruppo, che è l’unico esemplare italo brasiliano a fare un pop così misto, vivo, leggero e penetrante.

Bei Bei & Shawn Lee – Year Of The Funky

La formula musicale di Bei Bei e Shawn ha molto della jam, i due suonano, il guzheng detta le linee e Shawn si inserisce fra queste con molto stile e con gli strumenti e i tempi giusti.

Mia Skön ( Dead Girl Diamonds ) – Minä ja kumikäärme

Mia, la sciamana

Pier Bernardi – Re-Birth

Il disco solista del giovane bassista emiliano, in compagnia di Ace (Skunk Anansie), Michael Urbano (Sheryl Crow, Smash Mouth, Ligabue) e David Rhodes (Peter Gabriel), con la produzione artistica di Giovanni Amighetti.

Fabio Sirna – Orpheus Unplugged Version

Un disco che pone una luce diversa sul primo disco di un musicista totale pieno di talento e che ha moltissimo da dire, ma che si vuole esprimere solo con la sua musica, con la chitarra e la sua mente.

Perujazz – Perujazz

Ristampa del perduto vanto italiano “Verde Machu Picchu” del 1987″, LP di jazz-rock peruviano registrato nella penisola

Blaak Heat – Shifting Mirrors

Un disco che è pura meraviglia e felicità, nato dall’incontro di tante culture e di tanti suoni.

Premarone – Obscuris Vera Involvens

Intrigante ed intricata psichedelia pesante per questo quartetto perso nelle nebbie del tortonese.

Mandela – Paint Sweating Hands

I Mandela migliorano ulteriormente, delineandosi nettamente come uno dei principali gruppi italiani del genere migliore, quello senza confini o barriere.

Emilio De Biase – Interplanetary Voyage Aboard A Six Strings

La chitarra di Emilio De Biase, come un ideale Enterprise, vi porterà verso l’ultima frontiera dello spazio.