iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Mandela – Paint Sweating Hands

I Mandela migliorano ulteriormente, delineandosi nettamente come uno dei principali gruppi italiani del genere migliore, quello senza confini o barriere.

Mandela – Paint Sweating Hands

Tornano i veneti Mandela con la loro personale visione della fusion, ovvero l’incrocio dove si incontrano svariati generi e tante sensazioni.

I Mandela nascono nel 2010 e attraverso le jam cercano di costruire un loro suono personale. L’elemento della jam rimane sempre molto importante, e questo lo si sente subito, anche i loro brani originali sono costituiti in maniera libera, dando spazio a tutti gli elementi ed anime del gruppo. Libertà è un concetto che torna spesso in mente ascoltando questo gruppo, che viaggia e che fa viaggiare lontano gli ascoltatori. Il jazz e la fusion sono solo punti di partenza per poter esplorare territori sconosciuti e ancora vergini, per farci trovare molte emozioni. Rispetto al disco passato, già ottimo, i Mandela migliorano ulteriormente, delineandosi nettamente come uno dei principali gruppi italiani del genere migliore, quello senza confini o barriere.

TRACKLIST
1.Thawing Song
2.Rite Of The Stubborn
3.Massive
4.Gray Land
5.Blues For Mandela

LINE-UP
Matteo “Antenna” Scalchi – Chitarra.
Marco “Billo” Billo – Tastiera.
Sean “14” Lucariello – Tromba.
Elia “Braccio di Ferro” Gamba – Piano/tastiera.
Diego “Bolide” Di Carlo – Basso.
Edoardo “Dodo” Maggiolo – Batteria.

MANDELA – Facebook

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Sumac – The healer

Sumac: una delle più particolari e meravigliose esperienze sonore che possiate compiere in questi tempi aridi.

Accept – Humanoid

Accept: l coerenza e la voglia di essere sempre all’altezza producono un disco come questo, indiscutibilmente buono.

Terramorta – Intifada

Esordio discografico per i Terramorta, gruppo grindcore metal con un tiro esagerato, un qualcosa che ti si attacca addosso come una sanguisuga e non ti molla fino alla fine.