Mandela – Paint Sweating Hands

Mandela – Paint Sweating Hands

I Mandela migliorano ulteriormente, delineandosi nettamente come uno dei principali gruppi italiani del genere migliore, quello senza confini o barriere.

Tornano i veneti Mandela con la loro personale visione della fusion, ovvero l’incrocio dove si incontrano svariati generi e tante sensazioni.

I Mandela nascono nel 2010 e attraverso le jam cercano di costruire un loro suono personale. L’elemento della jam rimane sempre molto importante, e questo lo si sente subito, anche i loro brani originali sono costituiti in maniera libera, dando spazio a tutti gli elementi ed anime del gruppo. Libertà è un concetto che torna spesso in mente ascoltando questo gruppo, che viaggia e che fa viaggiare lontano gli ascoltatori. Il jazz e la fusion sono solo punti di partenza per poter esplorare territori sconosciuti e ancora vergini, per farci trovare molte emozioni. Rispetto al disco passato, già ottimo, i Mandela migliorano ulteriormente, delineandosi nettamente come uno dei principali gruppi italiani del genere migliore, quello senza confini o barriere.

TRACKLIST
1.Thawing Song
2.Rite Of The Stubborn
3.Massive
4.Gray Land
5.Blues For Mandela

LINE-UP
Matteo “Antenna” Scalchi – Chitarra.
Marco “Billo” Billo – Tastiera.
Sean “14” Lucariello – Tromba.
Elia “Braccio di Ferro” Gamba – Piano/tastiera.
Diego “Bolide” Di Carlo – Basso.
Edoardo “Dodo” Maggiolo – Batteria.

MANDELA – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

RIBBON STAGE – HIT WITH THE MOST

Avevamo già parlato, l’anno scorso, delle Ribbon Stage, terzetto newyorchese a trazione femminile (“Anni Hilator” al basso e voce e “Jolie M-A” alla chitarra e cori, coadiuvate da Mari Softie alla batteria) autore di un indie/noise pop che profuma deliziosamente di (altri) anni Ottanta, quelli di compilation come “C86”, e che avrebbe fatto la fortuna di etichette come la Sarah Records.

Tempo di vivere, tempo di morire di Erich Maria Remarque, edito da Mondadori

Tempo di vivere, tempo di morire di Erich Maria Remarque

Il soldato Graeber, protagonista di questo romanzo, per certi aspetti ricorda i protagonisti di Niente di nuovo sul fronte occidentale con i quali ha in comune la coscienza dell’orrore della guerra; vive la sua disperata avventura nella tragica desolazione delle pianure russe dov’è stato gettato a combattere, e tra le macerie della Germania nazista.

GIALLO #3 E BUDDIES #1

GIALLO #3 E BUDDIES #1

Qualche giorno fa arriva un pacco bel fornito  dalla Leviatan Labs. Conteneva il terzo capitolo di Giallo il primo capitolo di Buddies..