La band di Pim Blankenstein non ha mai avuto l’ambizione di riscrivere la storia della musica o del singolo genere, l’unico obiettivo tangibile è sempre stato quello di comporre brani malinconici, coinvolgenti, che rappresentassero adeguatamente quel dolore catartico che è il fine ultimo del doom...

Cominciamo subito dicendo che dei Synkletos si sa poco o nulla , salvo che trattasi di un duo moscovita attivo da oltre un decennio e che questo loro primo full-length, Spiritual Alchemy, riprende, rielaborandoli, i brani presenti all’interno dell’omonimo demo risalente al 2002....

L’interessante uso delle tastiere e la voglia di non appiattirsi su modelli precostituiti rendono meritevole d’attenzione questo lavoro che mette a frutto l’intensa attività live svolta dai Carved a supporto di nomi prestigiosi della scena metal italiana....

Dopo uno, cinque, dieci ascolti di "Momentum", alla fine non si può evitare di chiedersi cosa possano avere i DGM in meno di Dream Theater, Symphony X, Vanden Plas e compagnia: oggettivamente nulla, si direbbe, se non un monicker senza dubbio molto meno “pesante”....

Gli Australasia mettono in scena la loro devozione per mostri sacri della musica da film quali Ennio Morricone e Angelo Badalamenti, da una parte, e campioni del post-metal come Cult Of Luna e Isis dall’altra, ottenendo un risultato che miscela in maniera esemplare i diversi input stilistici....