Place Vendome – Thunder In The Distance

Place Vendome - Thunder In The Distance 1 - fanzine

Place Vendome – Thunder In The Distance

Ad ogni uscita discografica di Michael Kiske è come scrivere di una persona di famiglia per un vecchio metallaro come me, avendo sempre seguito con attenzione, fin dal dal suo esordio dietro al microfono con gli Helloween, la carriera di quello che fu, negli anni 80’ uno dei più grandi vocalist metal, alla pari con Bruce Dickinson dei Maiden.

Dopo l’uscita dagli Helloween, la svolta melodica dei suoi dischi solisti e la riappacificazione con il “fratellino” Kay Hansen, anche lui ex-“zucca” e fondatore dei grandissimi Gamma Ray, troviamo Kiske ospite sugli album di varie band tra cui gli stessi Gamma Ray, Masterplan, Edguy, Aina, Timo Tolkki e Avantasia.
Nel 2010 esce per l’etichetta italiana Frontiers quel capolavoro a nome Kiske/Sommerville, progetto a due voci. con il mastermind tedesco a duettare con la cantante Amanda Sommerville.
E’ dello scorso anno il ritorno discografico accanto a Kay Hansen con il monicker Unisonic, dove i due tornano a solcare territori più vicini alle “zucche” di Amburgo.
Nel 2005 Kiske aveva prestato la sua voce al primo album dei Place Vendome, combo di hard rock melodico con a capo Dennis Ward dei Pink Cream 69.
Dopo “Streets Of Fire” del 2009, ecco arrivare finalmente il terzo album sempre su Frontiers e non poteva essere altrimenti visto l’attenzione che l’etichetta partenopea ha nei confronti di questo genere; la label nostrana ha fatto le cose in grande anche per questo disco chiamando al songwriting la crema dell’hard rock melodico europeo e allora, oltre a Dennis Ward, troviamo, tra gli altri, Magnus Karlsson, Timo Tolkki, Tommy Denander ed il nostro Roberto Tiranti.
I pezzi sono tutti molto belli, praticamente il bignami dell’AOR, la band e’ affiatata e la produzione spettacolare come da copione.
Così dal pezzo di apertura, Talk To Me, passando per la bellissima Power Of Music, la stupenda Broken Wings, Lost In Paradise caratterizzata da un’intro elettronica, l’hit Fragile Ground, la ballad Hold Your Love e la piu’ ritmata Never Too Late, e’ un susseguirsi di classe sopraffina dove regna incontrastata la voce sublime di re Kiske.
Una precisazione e’ doverosa; chi, ad ogni uscita del cantante tedesco, si aspetta un nuovo “Keeper Of The Seven Keys” si metta il cuore in pace: il ragazzo, che a metà degli anni 80’ con il suo smisurato talento fece fuoco e fiamme con gli Helloween, non esiste più e al suo posto è rimasto l’ uomo, un artista autentico che fa buona musica per se stesso e per chi ha voglia di ascoltarlo.
In due parole … un grande!

Track list:
1.Talk to me
2.Power of music
3.Broken wings
4.Lost in paradise
5.It can’t rain forever
6.Fragile ground
7.Hold your love
8.Never too late
9.Heaven lost
10.My heart is dying breakout
11.Maybe tomorrow
12.Thunder in the distance

Michael Kiske – vocals
Dennis Ward – bass,vocals,guitars
Dirk Bruineberg – drums
Gunter Wenno – keys
Uwe Reitenauer – guitars

PLACE VENDOME – Facebook

Tags:
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.