Senura – Senura

Senura – Senura

Da Livorno i Senura (Giacomo Giorgi, Francesco Banti, Samuel Pellegrini, Francesco Gori) debuttano sulla lunga distanza con dieci granitici brani di chiara matrice numetal. Il lavoro, registrato, mixato e masterizzato da Alessandro Sportelli, schiaffeggia dall’inizio alla fine, ma ricade troppo nei classici clichè del genere.

I riff graffianti e muscolosi di Indaco, combinando chitarre, basso e batteria, costruiscono una giungla sonora in cui l’unica certezza sono i brevi momenti di melodia, mentre la tesa sofferenza di Mentre La Sabbia Avanza, bruciando sotto il torrido procedere strumentale, cede terreno al quadrato e tempestoso seguire di Norimberga. O.DI.O, combinando scheletriche frecciate di chitarra a momenti più fluidi e ariosi, introduce il corale misticismo della breve Segna e l’emotività cerebrale dell’ipnotica Nebbia. Il secco schiantarsi di Idolatrya, invece, tuffandosi a piè pari in sonorità funk-metal (basso decisamente in primo piano), apre alle bordate soniche di Niente Cresce (mitigate dalle linee vocali) e all’energia incontenibile di Superverve. I Santi, infine, senza niente aggiungere, colpisce e affonda con la sua forza, chiudendo il disco fra chitarre distorte e potenti colpi di batteria.

Il debutto dei Senura farà sicuramente proseliti fra gli amanti più viscerali del numetal, ma lascerà indifferenti tutti coloro che, nonostante abbiano apprezzato a suo tempo il genere, hanno poi preferito provare a guardare oltre. La band, infatti, riprende il passato punto per punto, non aggiungendo nulla di nuovo e non concedendosi interpretazioni secondo i canoni del presente. Tutto è fatto bene, ma è troppo ancorato a quello che fu.

TRACKLIST
01. Indaco
02. Mentre La Sabbia Avanza
03. Norimberga
04. O.DI.O.
05. Segna
06. Nebbia
07. Idolatrya
08. Niente Cresce
09. Superverve
10. I Santi

LINE-UP
Giacomo Giorgi
Francesco Banti
Samuel Pellegrini
Francesco Gori

URL Facebook
https://www.facebook.com/SenuraOfficial/?fref=ts

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati