Mosè Santamaria – #risorseumane

Mosè Santamaria – #risorseumane

Mosè Santamaria, cantautore genovese trapiantato in Veneto, debutta per Dischi Soviet e Bass Department Records con i nove brani di #RisorseUmane. Il lavoro, prodotto insieme a Martino Cuman (Non Voglio Che Clara) e Marcello Batelli (Il Teatro Degli Orrori), si concentra su un cantautorato pop che non disdegna incursioni nel rock d’autore.

Il pianoforte pacato di Mine Vaganti, accompagnato da vivaci ritmi elettronici, introduce l’elettro pop luminoso (ma dalle parole tormentate d’amore) di A Nizza (Non Era Amore) e il pensieroso crescere e avvolgere della morbida ed intensa Come Gli Dei (anche se il testo lascia più che dubbiosi).
La successiva Mata Hari, ondeggiante e delicata, continua a non convincere per quanto riguarda la parte lirica, mentre L’Altra Parte Della Città, perdendo colpi anche dal punto di vista strumentale, si contrappone alla ben più a fuoco e ammiccante I Love You Marzano (ottimi i ritornelli e il raffinato piglio coinvolgente).
I Colori Di Francoise, infine, ricordando nel suono i Numero 6, scivola via fluida e accattivante, lasciando che a chiudere siano il disteso muoversi di Passato Prossimo (pianoforte ed elettronica in primo piano) e il barocchismo verbale della poco incisiva Compromessi E Chiacchiere Da Bar.

Mosè Santamaria, con questi nove brani, a volte convince, altre volte no. La causa del problema, a mio parere, trascurando la questione delle scelte compositive non sempre così azzeccate, sta principalmente nei testi e nel loro essere, allo stesso tempo, eccessivamente verbosi e inutilmente forbiti (tanto da risultare fini a sé stessi). Un disco che strappa la sufficienza, ma che fa storcere il naso troppe volte per poter andare oltre quel voto

TRACKLIST
01. Mine Vaganti
02. A Nizza (Non Era Amore)
03. Come Gli Dei
04. Mata Hari
05. L’Altra Parte Della Città
06. I Love You Marzano
07. I Colori Di Francoise
08. Passato Prossimo
09. Compromessi E Chiacchiere Da Bar

LINE-UP
Mosè Santamaria
Marcello Batelli
Martino Cuman
Fabio Brugnoli
Nicola Ciccarelli

MOSE’ SANTAMARIA – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.