iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Lùcafall – Mother Goes Plastic

"Mother Goes Plastic" è il nuovo album di Lùcafall preceduto da un primo lavoro nel 2016 "Flowers" e dal singolo "Janice" pubblicato a Novembre 2018.

Lùcafall – Mother Goes Plastic

“Mother Goes Plastic” è il nuovo album di Lùcafall preceduto da un primo lavoro nel 2016 “Flowers” e dal singolo “Janice” pubblicato a Novembre 2018.
Meditato e totalmente composto nella dimensione della propria stanza, cardine del flusso creativo e spirituale dell’artista, il disco è una sorta di cammino da intraprendere assieme all’ascoltatore. L’autore mira a riflettere sulla differenza tra la realtà dei fatti e una percezione invece distorta e soltanto apparente delle cose.

Il disco del musicista Riminese viene pubblicato per la Revubs Records, etichetta discografica molto attenta a sondare sempre proposte interessanti come nel caso di questa progetto che presenta una base Psych Pop e che in realtà, incorniciano e orchestrano la miriade di altre influenze e di altri mondi musicali, databili sin dai primi anni ‘60 fino a ieri.

Le dodici tracce che compongono il progetto danno subito ad un primo ascolto l’idea di cosa ci si possa aspettare da questo artista che per l’occasione si avvale della collaborazione di altri cinque musicisti che nell’insieme riescono ad ottenere un sound morbido e fluido.

Innesti finemente elaborati e ben strutturati a partire dalla Open Track “Subway”, senza rinunciare a riff più melanconici che dimostrano il buon bagaglio di idee e proposte di Lùcafall “Closing Credits”, senza mai rinunciare a quella componente synth quasi techno, che conferisce maggiore originalità al cd.
Una piccola impennata ritmica con la traccia “Janice”, riesce a scuotere l’ascoltatore e regalare momenti più energici, per poi ripiombare in maniera soft in atmosfere più delicate “Bright”.

Una seconda parte grintosa e ricca di spunti interessanti a tal punto che ogni minimo dettaglio risulta vincente e convincente “Caterpillars”, “Beginners” per citarne alcune.

Ottima conferma per questo Lùcafall, che non farà fatica a ritagliarsi un posto d’onore. Ascoltare per credere.

TRACKLIST
01. Subway
02. Plastic Mother
03. Closing Credits
04. Janice
05. Glory Line
06. Bright
07. Radio Moonchild
08. Voice Of Wail
09. Caterpillars
10. Madness (Again)
11. Beginners
12. The Miracle

LINE-UP
Lùcafall – voce, chitarre, synth, batteria (traccia 10)
Francesco Paci – chitarre
Lorenzo Degliesposti – basso
Giulio Serafini – batteria
Simone Oliva – chitarra solista (traccia 8)
 Antonio Patanè – tastiere, synth, drum machine, programmazioni

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Beauty in Chaos - "The Storm Before The Calm"

Beauty In Chaos – The Storm Before The Calm

Beauty in Chaos: La semplicità a regnare come indiscussa sovrana, intrigante e cingente dentro una particolare spirale fatta di riff melodici e allo stesso tempo accattivanti facendo così di questo album un oggetto più unico che raro .

Stiletti – Ana – Ab Ovo

Ilari Larjosto – Ab Ovo // Un album particolare, che esce sicuramente fuori dai soliti canoni commerciali ma che sicuramente sarà di alto gradimento per tutti gli amanti del genere ambient, cosmico e techno.

Brant Bjork – Jalamanta

Brant Bjork – Jalamanta // Brant Bjork pubblica il suo primo progetto solista dal titolo “Jalamanta” per la Heavy Psych Sounds Records , con il prezioso aiuto di Tony Mason

I Carbonara Blues – Proibizionismo

I Carbonara Blues iniziano il loro percorso musicale con l’album di debutto “Proibizionismo”, le cui tematiche centrano l’attenzione sull’amore fatto anche di tradimenti, perchè per amore si può anche tradire.