Beauty In Chaos – The Storm Before The Calm

Beauty in Chaos - "The Storm Before The Calm"

Beauty In Chaos – The Storm Before The Calm

Beauty in Chaos - Trenta minuti circa di sano Alternative Rock con venature Gothic/Ambient quello proposto dagli americani Beauty in Chaos che pubblicano il nuovo lavoro dal titolo “The Storm Before The Calm” per la 33.3 Music Collective.

Un viaggio di passione e impegno che lascia senz’altro trasparire una capacità di scrittura interessante ma soprattutto accessibile ai seguaci ancora esistenti della suddetta corrente musicale.

La semplicità a regnare come indiscussa sovrana, intrigante e cingente dentro una particolare spirale fatta di riff melodici e allo stesso tempo accattivanti facendo così di questo album un oggetto più unico che raro .

I sei brani di “The Storm Before The Calm” arrivano quasi in timidezza ma colpiscono con quella maniera genuina che lascia il segno, proprio come erano solite fare le prime creazioni di The Cure, Sisters of Mercy, Nine Inch Nails, anche se poi alla fine dei conti ascolterete tanto Beauty in Chaos.

Nota di merito alla “nebulosa” produzione, componente che lascia fluire le note in modo corposo e genuino (il “tiro” non manca di certo, potrei definirla a mio modo come scura e graffiante), alimentando di fatto una sensazione d’autenticità sempre meno riscontrabile nei prodotti di questi frenetici tempi.

Dunque un disco che più gira e più piace. Piacciono senz’altro i suoni, piace (e non poco) quella voce sofferente e carica di “pathos rock”, il tiro ci viene insomma scagliato contro con ragguardevole naturalezza, tanto che ci troveremo inconsciamente a richiedere nuovi minuti arrivati alla conclusione.

Non si può dire molto altro al momento, i brani sono davvero “l’ideale” (basterebbe l’opener “The Outside ft. Ashton Nyte”, non a caso messa all’inizio, per appagare l’entusiasmo, ma fare torti alle altre sarebbe un vero peccato) e non possono far altro che portarvi alla ricerca di questo “The Storm Before The Calm”, perché in fondo si spera ci sia sempre spazio per le piccole realtà e relative piccole perle.

Track List
1. The Outside ft. Ashton Nyte
2. Almost Pure ft. Steven Seibold (Hate Dept./ Pigface)
3. Temple of Desire ft. Rafe Pearlman
4. A Kind Cruelty ft. Curse Mackey
5. The Delicate Balance of All Things ft. Wayne Hussey
6. Stranger ft. Kat Leon (Holy Wars)
7. The Storm Before The Calm ft. Adrienne Lavey (CD/digital only)

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.