Carbon Killer – Carbon Inc.

Carbon Killer – Carbon Inc.

Non si può davvero ignorare questa ondata di retrowave e di synthpop, perché il suo valore è molto alto, e non è affatto una mera operazione di recupero nostalgico, ma una vera e propria branca dell’elettronica moderna, con invenzioni molto valide ed un saldo seguito di ascoltatori, e provate questo ep per capire perché.

Nuova uscita per la Lazerdiscs di Marsiglia, una delle migliori etichette per quanto riguarda la retrowave e la synthwave.

Il debutto di Carbon Killer è una delle migliori espressioni francesi e non solo di questi generi.

Non si può ricondurre solo ad una faccenda di generi questo ep, poiché l’importante, lo scopo di questo disco è creare una sensazione, far provare qualcosa di preciso all’ascoltatore, immergendolo in un liquido che sa di apocalisse, di manga e di sintetizzatori che fumano.

Il mondo che Carbon Killer ci descrive non è certamente il nostro, quest’ultimo forse è peggio, questo sa di albe rosse sopra rovine di grattacieli, fuorilegge in moto cromate ad incroci prima brulicanti di persone e ora deserti. Addirittura c’è chi potrebbe sentirci del blues dentro questa musica, questa precisa frequenza che sa di passato ma anche di futuro.

Carbon Killer è un musicista molto preciso e dalle idee molto chiare, gestisce bene i tempi e produce sempre ottime tracce, con uno sviluppo interessante e ben congegnato, in modo da tenere sempre l’ascoltatore incollato alla sua musica che è molto interessante. La lunghezza del disco è congeniale, poiché si riesce ad esprimere molto bene concetti che altrimenti verrebbero diluiti troppo. Non c’è nulla di superfluo e non manca nemmeno nulla, l’effetto è molto forte e di impatto l’atmosfera è sempre satura di pioggia e cattivi effluvi. Carbon Killer possiede inoltre un’attitudine punk, una potenza che diventa fisica per mezzo di un suono incalzante, che è sempre retrowave, ma anche molto altro, avvicinandosi sia per concetto che per pratica al cyber punk.

Non si può davvero ignorare questa ondata di retrowave e di synthpop, perché il suo valore è molto alto, e non è affatto una mera operazione di recupero nostalgico, ma una vera e propria branca dell’elettronica moderna, con invenzioni molto valide ed un saldo seguito di ascoltatori, e provate questo ep per capire perché.

Carbon Killer è uno dei migliori nel suo campo, e con questo seconda uscita del 2018 la Lazerdiscs ci fa capire che quest’anno sarà come, se non meglio del 2017.

ETICHETTA: Lazerdiscs Records

TRACKLIST
1.The Last Stand
2.The Runaway (Part 1)
3.The Runaway (Part 2)
4.Carbon Inc (Part 1)
5.Carbon Inc (Part 2)

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.