Sì è vero, è una questione di stile, le conseguenze della decisione di come esprimersi.

Condivisioni 2
Share

Drive Radio è la miglior radio in rete per quanto riguarda suoni che spaziano dal synthwave all’elettronica anni ottanta, suoni potenti con un forte immaginario tra fantascienza, telefilm anni ottanta e manga.

Condivisioni 2
Share

Compie venti anni uno dei capolavori della musica italiana : Crx dei Casino Royale, uno dei più bei meteoriti di sempre delle nostre sette note.

Condivisioni 4
Share

1977 è il primo di tre dischi della discografia del gruppo, che non produrrà altro in seguito, ma che ci ha lasciato autentiche chicche, bellissime fotografie di un’altra epoca, dove il mainstream musicale era di una qualità impensabile ai nostri giorni, basta ascoltare questo gran disco.

Condivisioni 2
Share

Stargazing è un disco vibrante, pieno e vivo, che racconta storie in un modo affascinante, e ci sono momenti in cui chiudere gli occhi aumenta il piacere percepito mediante l’ascolto.

Condivisioni 16
Share

Suoni catturati dal vivo ma non solo, vi sono anche parole scomposte, frammenti di un dialogo superiore fra noi ed il nulla, e a volte sembra di trovarsi in una favola di Rodari musicata dai Throbbing Gistle.

Condivisioni 2
Share

E’ bello perdersi un po’ in un disco così, fatto di luce e di parole scelte bene e con cura, che ci riportano in un mondo dove il dolore è più lontano.

Condivisioni 19
Share

Il percorso affrontato dai fiorentini non è affatto facile in Italia sono pressoché gli unici, e Flow è un bella dimostrazione di creatività nel cercare di far incontrare due codici musicali come l’elettronica ed il rock.

Condivisioni 27
Share

Buona Felicità è un disco che vi stupirà, e che senza tante pose o dichiarazioni fa pop nella maniera migliore, con una grande capacità di unire parole e note.

Condivisioni 40
Share

Senza abusare, ma tanto per intendersi, c’è un po’ di quella freschezza del primo Vasco Rossi, quando erano storie vere e colpi da maestro.

Condivisioni 22
Share

Il suo talento non poteva passate inosservato, con quella voce che dipinge con tele sonore, possedendo svariati registri, con una potenza ed una dolcezza combinate benissimo assieme.

Condivisioni 4
Share

Strange Valley è un disco molto interessante, con ottimi picchi ed una qualità media molto buona, e ci presenta un altro modo di fare elettronica di alta qualità.

Condivisioni 2
Share