winzenried-hooray!!

winzenried-hooray!!

Condividi:
Share

Accolgo questo disco non in ottimo modo.E’ vero, sarà forse che chi più e chi meno di quelli che scrivono sul lavoro altrui si sentano legittimati ad essere un tantino snob e forse anche spocchiosetti, ma a volte porca putrella si fa molta fatica a non esserlo.Purtroppo, questo lavoro datato 2003 e arrivatomi solo poche settimane fa, sarebbe potuto essere un buon lavoro nei pieni anni ’90: un crossover pop tra Sublime e Weezer con spruzzate anni ’80, un po’ adolescenziale, un po’ più pretenzioso, un po’ da spiaggia californiana al tramonto, un po’ da garage di provincia americana, un po’ rappato, un po’ melodico.Peccato che siamo nel 2006 e che i tempi sono cambiati, peccato che ora i teens americani prediligano roba ben peggiore tipo All American Rejects eccetera, perchè alla fine, questo disco è suonato bene, e può anche divertire. Peccato.

Condividi:
Share
dolorian gray
doloriangray@gmail.com

Nato nella primavera del 1982 sotto il segno del Toro,sta ultimando gli studi all' Accademia di Belle Arti a Genova.Umorale, istintivo, nostalgico ???????, avverso alla forma, innamorato dei contenuti;ha suonato in diversi gruppi, ma attualmente milita nei Japanese Gum,dove dà adito alle sue pulsioni indie-nerd-troniche e in un side-project dedito al post-rock ( ammesso che esista).Ascolti dichiarati: Nick Cave and the Bad Seeds, Godspeed You! Black Emperor, Joy Division, My Bloody Valentine, CCCP, Black Dice.Letture dichiarate: Fëdor Michajlovic Dostoevskij, Albert Camus, Emil Cioran, Bertold Brecht, Jonathan Coe, Michail Afanasievic Bulgakov.Visioni cinematografiche dichiarate: Sergej Mikhajlovic Ejzenstejn, David Lynch, Pier Paolo Pasolini, Woody Allen, Darren Aronofsky, Richard Kelly. Visioni artistiche dichiarate: Willem De Kooning, Marina Abramovic, Gustave Courbet, Anselm Kiefer, Anton Corbijn, Damien Hirst.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.