The Castillos – Pilot

The Castillos – Pilot

I torinesi The Castillos, formazione a cinque nata nel 2014 (e composta da Lucas Da Silva, Tommaso Durando, Federico Rosso, Matteo Borla e Alessandro Martinetti), debuttano sulla breve distanza con i quattro brani di Pilot.

Il lavoro, come una sorta di “episodio pilota” di quello che è il loro suono, si muove con disinvoltura tra sonorità pop, post punk e indie rock.
L’iniziale Business Calls, esplorando terreni a metà fra ossessività krautrock e psichedelia d’annata, apre il disco con il suo teso procedere, mentre il nervoso correre di Jungle 162, con Bloc Party e Franz Ferdinand nel cuore, procede energico e frizzante per tutta la sua durata. I colori più tenui e rilassati di Blossoms, invece, tra chitarre e fischiettii, si muove su solari sonorità al sapore di estate, lasciando che a chiudere sia l’altrettanto ariosa e frizzante Wet Shoes.
Le quattro canzoni presentate, tutte vivaci e ammiccanti, scorrono via senza lasciar sbavature o ripensamenti. Un ep fresco e piacevole che lascia con l’acquolina in bocca. Rimaniamo in attesa di ascoltare l’album vero e proprio.

TRACKLIST
1. Business Calls
2. Jungle 162
3. Blossoms
4. Wet Shoes

LINE-UP
Lucas Da Silva
Tommaso Durando
Federico Rosso
Matteo Borla
Alessandro Martinetti

THE CASTILLOS – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Madhouse – Secret antithesis

Terzo disco per i Madhouse capitanati dalla cantante cantante Federica Tringali e dal chitarrista Filippo Anfossi, il titolo è ” Secret antithesis” ed esce per Nadir Music. La proposta musicale dei Madhouse è un metal moderno e fresco, con rimandi gotici in alcuni passaggi.

Mudhoney, ad aprile il nuovo album. Condiviso il primo singolo

Dopo un silenzio discografico durato quattro anni (escludendo split singles e la ristampa espansa del 2021 per il trentennale di “Every good boy deserves fudge”, infatti, risale al 2019 l’ultima pubblicazione di materiale ufficiale, l’Ep “Morning in America”) tornano i Mudhoney

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.