Stewart Walker – Ivory Tower Broadcast

Stewart Walker – Ivory Tower Broadcast

Questo disco è un'autentica perla di un viaggiatore sonico che ci ha regalato e ci regalerà molte gioie, dandoci nuove coordinate per nuovi territori.

Americano di nascita, ma berlinese di adozione, Stewart Walker è un musicista e produttore che è in giro dal 1993.

Il suo album “Stabiles”, del 1999, è uno dei capisaldi della minimal techno e ha tracciato la strada per molti. Nel 2001 fonda la sua etichetta Persona Records che vanta più di 50 Ep ed album e, nel 2011, ha aperto la Son Of Cataclysm, in risposta alla crisi mondiale.
Stewart è un produttore che ha il suo punto di forza nelle esibizioni dal vivo e che concepisce la techno in maniera molto differente rispetto agli altri produttori.
Certamente il fatto di suonare dal vivo i vari strumenti giova molto al suo suono, e questo ultimo album Ivory Tower Broadcast ne è la viva dimostrazione.
Walker si chiude in una torre d’avorio, si astrae dal rumore che ci circonda ed inventa un viaggio sonico molto bello e particolare.
Dopo sei anni di silenzio Walker ci regala questa chicca, usando l’impianto della techno per spaziare in tantissimi generi, anelando a diventare un qualcosa di etereo, proprio come una torre d’avorio.
Basato fortemente sui suoni degli strumenti dal vivo, Stewart mira a confondere, a far vedere le cose da molte prospettive, ad offrire diversi punti di osservazione.
Non ci sono regole, non ci sono schematismi, viene richiesto all’ascoltatore di lasciarsi trasportare in questa cascata rigenerante di musica elettronica.
Ci sono persino campionamenti di linee di basso post punk e new wave (a mio avviso le migliori parti di basso mai scritte), come parti di chitarra shoegaze, o strumenti tedeschi e giapponesi.
Viene operata una sintesi di varie culture e mondi in una maniera molto competente e senza confusione.
Questo disco è un’autentica perla di un viaggiatore sonico che ci ha regalato e ci regalerà molte gioie, dandoci nuove coordinate per nuovi territori: Ivory Tower Broadcast piacerà ad un pubblico trasversale essendo un’opera di grande impatto e valore.

Tracklist:
1 Desalotion Peak
2 Gone At First Light
3 Passing Trhough
4 Candycoated
5 Something I Can’t Rembember
6 Chakra ( Interlude )
7 Rose Machine
8 Exits Have Been Chained ( For Security )
9 Caught In The Switches
10 Shakemaps
11 Feeling Of Reeling

STEWART WALKER – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.