Sonambient – Fragments

Sonambient – Fragments

Vi sono due notizie, una buona e l’altra ancora più buona. Quella buona è che questo Fragments è il disco di remix e libere interpretazioni di “Remnant” di Sonambient, al secolo Andrea Buzzi.

La notizia più buona è che sarà disponibile “a gratis” o in modalità “paga quanto vuoi” dal bandcamp della Megaphone Records.
“Remnant” era un ottimo album di elettronica molto varia, che mostrava un’ottima conoscenza della materia; qui intervengono dieci ottimi motivi per scaricare questo disco.
Produttori come Ground Hero, Ankubu, Morkebla ed Alessandro Parisi, si cimentano con i brani di “Remnant”, a volte interpretando la canzone, piuttosto che remixarla in altri momenti.
Il risultato è di alto livello, mostrando uno spaccato della musica elettronica italiana molto vivo e valido. I suoni sono prodotti estremamente bene e “Remnant” diventa qualcosa d’altro, scindendosi in tanti Fragments.
I territori esplorati sono tanti, e l’album appare più come una compilazione che un disco vero e proprio, ma l’ultimo giudizio sta all’ascoltatore.
Un altra grande uscita del collettivo Megaphone, che unisce musicisti di quattro differenti nazioni ed offre sempre ottima elettronica.

Tracklist:
1. No drama ( Ground hero )
2. QMC ( Akubu Dronism rmx )
3. Let go ( Kapibara rmx )
4. Fade ( Waxlife rmx )
5. QMC ( Brandumize rmx )
6. Reflected on a train window ( J. Sintax rmx )
7. Over you ( Deeb rmx )
8. Penrose ( Bienose rmx )
9. Pareidolia ( Morkebla rmx )
10. Penrose ( Alessandro Parisi rmx )

SONAMBIENT – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati