iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Seph – Cinética

Seph porta la techno in territori inconsueti ma realmente tecnologici, riportando questo genere alla sua missione di catturare il rumore per trasformarlo in musica.

Seph – Cinética

Idm e glitch incontrano la techno per dar vita ad un suono occulto e in continuo cambiamento in occasione della prima uscita in cd dell’argentina Aula Magna Records.

Il concetto da cui parte Seph è il rumore, poiché nasce dalle registrazioni di rumori urbani e macchine di fabbrica; la nostra civiltà è essa stessa rumore, poiché ogni azione moderna ne provoca.
Seph è un moderno alchimista sonoro, prende suoni dalla strada, ne crea altri manipolando a caso i synth e il risultato è stato davvero inatteso ma talmente buono che ha deciso di farne un disco.
Cinética è, quindi, una summa del movimento, sia fisico che musicale, arrivando a diventare canzoni con la batteria in 4/4, ai confini del breakbeat.
Seph porta la techno in territori inconsueti ma realmente tecnologici, riportando questo genere alla sua missione di catturare il rumore per trasformarlo in musica.
Lo sforzo più duro, qui, è riportare il tutto ad una musicalità che non sia totalmente aliena all’ascoltatore e, in questo, Seph centra l’obiettivo per merito anche della squadra Aula Magna, con Qik, Mekas e Pablo Denegri, cofondatori come lui di un’etichetta innovativa nella scena techno che diventa, con questo disco, una realtà da seguire ad ogni uscita.
Dopo il precedente “Alquimia”, che era un album più organico, Seph continua a ricercare con questo lavoro dedicato al rumore ed al ritmo, lune rosse della nostra civiltà.

Tracklist:
1. Snd 3
2. 162024
3. Puzzle
4. Snd 2
5. 3D Radio
6. Masche ( feat. Mekas )
7. File Search
8. Torio
9. Spin ( feat Qik )
10. Garden ( Feat. Pablo Denegri )
11. Pixelled
12. Dream I

AULA MAGNA RECORDS – Facebook

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Intervista Michele Borgogni

Abbiamo avuto la fortuna di fare due chiacchiere con Michele Borgogni, scrittore aretino di weird, fantascienza, ma soprattutto cantore di storie belle, interessanti e che nascono spesso dal nostro quotidiano, che è già molto weird di suo.