Radial – Crux

Le undici tracce del disco sono undici degustazioni di mille sapori diversi, con il minimo comune denominatore della musica elettronica fatta con gusto e bravura.

Radial – Crux

Radial aka Jeroen Liebregts, produttore olandese, arriva al secondo disco su lunga distanza; il disco esce per la sua etichetta Radial Records, dandogli così il controllo totale della sua musica, e lui ne fa buon uso, proponendo un album davvero variegato e prodotto benissimo.

Il progetto Radial Jeroen lo porta avanti dal 2009 inducendolo a rivoluzionare analogicamente l’hardware del suo studio personale e, di conseguenza, è cambiata la sua musica.
Il suo scopo è sempre quello di far ballare, ma nel disco si va dalla luce all’oscurità, rimanendo sempre su di un alto livello.
Le undici tracce del disco sono undici degustazioni di mille sapori diversi, con il minimo comune denominatore della musica elettronica fatta con gusto e bravura.
Crux è un album che potrebbe vendere bene come stare per anni nel cuore delle teste elettroniche più underground.
Questo album è davvero uno stato dell’arte della techno attuale e conferma Radial come autore davvero capace.

Tracklist:
1. Cooze intro
2. Excavated
3. Cosmetics
4. Fifth Wheel
5. Background
6. Smoking Break
7. Tunnels
8. Karplus
9. Tipsy
10. Another Trail
11. Equation Outro

RADIAL – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

THEE HEADCOATS – IRREGULARIS (THE GREAT HIATUS)

Neanche il tempo di recensire l’album-raccolta “Failure not success” (pubblicato col moniker Wild Billy Childish & CTMF) che arriva subito un altro Lp, nel 2023, firmato dallo stacanovista inglese Billy Childish, poliedrico menestrello di culto, che per questa release ha riesumato gli Headcoats, che tornano

I miserabili di Ladj Ly

I miserabili di Ladj Ly

Dedicato a chi è d’accordo con la frase di Hugo che chiude la pellicola: “Amici miei, tenete a mente questo: non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori”.

Death Mantra For Lazarus – DMFL

Sussurri musicali dettati da una grande tecnica musicale accompagnata da una capacità compositiva superiore, per un lavoro tutto da ascoltare, scoprire ed amare, per chi ama immergersi nella dolce tempesta dei Death Mantra For Lazarus.

AA VV – BOMB YOUR BRAIN Vol. 2

Secondo capitolo per la compilation “Bomb Your Brain“, ancora una volta concepita e pubblicata, sempre in cinquecento copie, dalla piccola e coraggiosa etichetta indipendente francese Pigmé Records. Stessa formula del primo volume, una succosa e urticante raccolta (a questo giro con la didascalia che recita: