Oscar Mulero – Unknown Landscapes

Oscar Mulero – Unknown Landscapes

Prima uscita per la nuova serie della PoleGroup, ovvero un cd mixato da uno dei membri della sua fornita scuderia.

Apre le danze Oscar Mulero, un nome che dà molte garanzie, e che ha selezionato 16 canzoni da oltre 50 titoli di 35 differenti nomi del catalogo PoleGroup.
Ci sono pezzi di Reeko di Spherical Coordinates, dello stesso Mulero o della nuova entrata in casa PoleGroup, Kwartz. Tutto ciò produce poco meno di un’ora e dieci di grande techno, fatta con classe e stile. Il catalogo della PoleGroup è un grande luogo di techno, e attraverso il primo volume di questa nuova serie lo andiamo a conoscere nella migliore delle maniere.
Si va da una techno più sfumata a discreti martelli da dancefloor, ma la qualità rimane davvero molto alta.
In più Oscar Mulero ha scelto quattro canzoni dal mix cd che saranno stampate in un vinile esclusivo. Il meglio del meglio del meglio.
Le scelte di Mulero sono cadute su DVS1, Reeko, Adam X e Kwartz, e bisogna dargli ragione, trattandosi effettivamente delle migliori canzoni del cd.
Un distillato estremamente fine di un catalogo di capolavori.

Tracklist:
1  DVS 1 – Strobe
2 OSCAR MULERO – Second Layer
3 CHRISTIAN WUNSCH – Thooft
4 EXIUM – Solar Masses
5 OSCAR MULERO – Electric Storm
6 REEKO – Enlightment Process
7 ADAM X – Meridien Aec
8 FORWARD STRATEGY GROUP – Plough
9 VICTOR MARTINEZ – Relay Truncate
10 JONAS KOPP – M 31
11 KWARTZ – Hate
12 DEVELOPER – Hold It Down
13 PFIRTER – Graviton
14 SPHERICAL COORDINATES – Schln – 10
15 NX1 – P1
16 TADEO – They So

PoleGroup

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

The HangeeS - Heading Back to the Good Valley

The HangeeS – Heading Back to the Good Valley

Stavo ascoltando i Monks, e a rifletterci mi sorge spontaneo un dubbio: cosa avrebbe pensato se invece dei monaci ci fossero stati sul piatto gli HangeeS con il loro nuovo disco la cui data di pubblicazione è il 2022?

RIBBON STAGE – HIT WITH THE MOST

Avevamo già parlato, l’anno scorso, delle Ribbon Stage, terzetto newyorchese a trazione femminile (“Anni Hilator” al basso e voce e “Jolie M-A” alla chitarra e cori, coadiuvate da Mari Softie alla batteria) autore di un indie/noise pop che profuma deliziosamente di (altri) anni Ottanta, quelli di compilation come “C86”, e che avrebbe fatto la fortuna di etichette come la Sarah Records.