Melampus – Hexagon Garden

Melampus – Hexagon Garden 1 - fanzine

Melampus – Hexagon Garden

A poco più di un anno da “N°7” i bolognesi Melampus (Francesca Pizzo, Angelo Casarrubia) ritornano per Riff Records, Sangue Disken e Old Bicycle Records, con i nove brani di Hexagon Garden. Il nuovo lavoro, ripartendo da dove era terminato il precedente, procede, ancora una volta, su territori oscuri e sinuosi, aggiungendo, però, una forte componente elettronica (incentrata su field recordings e sonorità quasi ambient).

May Your Movement, partendo con voce delicata e lunghe note di chitarra, inarca la schiena lasciando spazio a nere distorsioni, mentre Door Devil, incantando con le sue torride melodie venate di psichedelia, lascia che a seguire sia il fascino indiscusso della soffocante Second Soul (a venire in mente sono i Cocteau Twins più scuri e opprimenti).
Gli aridi deserti sintetici di Worthy, invece, disegnando paesaggi sconfinati dove solo la voce riesce ad orientarsi, apre al teso viaggio ipnotico di Simple Man (merito delle percussioni e delle inquietanti note di chitarra) e al procedere cadenzato della densa e avvolgente Night Laugh.
Question #3, in conclusione, intrigando con il suo procedere cantilenato, introduce il sound carico di mistero della mesta Sun e gli echi mistici della spirituale Pale Blue Gemstone.

Con questo terzo lavoro, Francesca Pizzo e Angelo Casarrubia non lasciano spazio a dubbi e a incertezze. Il loro progetto si è evoluto nel tempo, acquistando sempre più forza e dimostrandosi sempre più corposo e maturo. Giunti a questo punto, non possiamo che inserirli fra i principali nomi italiani per quanto riguarda sonorità dark wave/folk. Se avevate apprezzato il precedente “N°7”, questo Hexagon Garden vi farà godere ancor di più.

Tracklist:
01. May Your Movement
02. Door Devil
03. Second Soul
04. Worthy
05. Simple Man
06. Night Laugh
07. Question #3
08. Sun
09. Pale Blue Gemstone

Line-up:
Francesca Pizzo
Angelo Casarrubia

MELAMPUS – Facebook

Tags:
,
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.