Mashrooms – Balena

Un disco caldamente consigliato

Mashrooms – Balena

I cinque Mashrooms (Andrea D’Agata, Stefano Fileti, Giovanni Fiderio, Danilo Garro, Paolo Dell’Aquia), passati tre anni dal loro ottimo terzo disco, ritornano per Wild Love Records, New Sonic Records e Pied De Biche Records, con il loro quarto lavoro. L’album, registrato da David Lenci, si compone di nove brani che, mettendo leggermente da parte le venature post rock, si concentra maggiormente su un rock strumentale privo di etichette, dove gli strumenti acustici si trovano ad avere un ruolo centrale (violino, violoncello, tromba, pianoforte).

Il veloce tappeto ritmico dell’iniziale Rising Sun, rimanendo sopraffatto dalla dose di melodia portata da chitarre e archi, si scioglie completamente nella parte finale, introducendo il nervoso mescolarsi di strumenti di The Daughter Of The Beast (anche qui nella conclusione si stemperano i toni) e l’affascinante e coinvolgente avvolgere della fluida e morbida Ringbahn.
Il malinconico combinarsi di violino e pianoforte di A Night On The Ship/Employee No.1 (acquistando vigore con l’entrata in gioco di chitarra e batteria) si lancia anche in un cantato dal sudato spirito blues, mentre il vivido vibrare di Caponata, cambiata marcia ritmica un paio di volte, lascia che a seguire siano il tortuoso viaggio di archi proposto da Babosa e l’incisivo procedere della più stratificata ed elaborata Telefono Rotto.
Il fresco piglio di Asian Food, in conclusione, tra morbide note e leggera vivacità, apre al leggero e composto evolvere della conclusiva Eastern Caravan.

Il quarto capitolo lungo dei Mashrooms, sviluppando un suono decisamente personale, curato e affascinante, convince ancor più dei precedenti. I nove brani proposti, infatti, pur mantenendo una matrice comune, variano fra loro, evitando banali cliché post rock, dando ampio spazio alla componente melodica e non cadendo in eccessive elucubrazioni math. Un disco caldamente consigliato.

Tracklist:
01. Rising Sun
02. The Daughter Of The Beast
03. Ringbahn
04. A Night On The Ship/Employee No.1
05. Caponata
06. Babosa
07. Telefono Rotto
08. Asian Food
09. Eastern Caravan

Line-up:
Andrea D’Agata
Stefano Fileti
Giovanni Fiderio
Danilo Garro

MASHROOMS – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Banchetto cuore delle bands

Oggi vi voglio parlare di una argomento che a me sta particolarmente a cuore facendo parte di quelli che la musica anche la fanno ( ci proviamo se non altro) .

Alberica Sveva Simeone – The wormcave

Primo romanzo della scrittrice romana Alberica Sveva Simeone per le edizioni Plutonia Publications dello scrittore e ottimo divulgatore del fantastico con il suo podcast Plutonia Publications.

“Riflessioni sulla pena di morte” di Albert Camus, edito da SE

Riflessioni sulla pena di morte di Albert Camus

“Réflexions sur la guillotine” è un saggio del ’57 di Camus che appare prima sulla “Nouvelle Revue Francaise” e poi nel libro “Réflexions sur la peine capitale”