Los Marcianos – Nuevo Orden Cósmico

Los Marcianos – Nuevo Orden Cósmico

Los Marcianos - Nuevo Orden Cósmico 1 - fanzineCinque brani dalla struttura Alternative Rock che vanno a comporre il nuovi album dei Los Marsianos dal titolo “Nuevo Orden Cosmico”.
L’ep della durata di circa quindici minuti è un bel mix di suoni ruvidi che si vanno ad intrecciare ad una linea di chitarra più morbida “No Soporto El Amor”.
Il ritmo si fà sempre più incandescente e martellante con la traccia “Fragil-Valiente” dove una sezione ritmica minimale riesce a infliggere un sound corposo e d’atmosfera.

Una linea vocale ridondante che tende a immergere l’album in dimensioni ancora più darkeggianti quasi psichedeliche “12AM”, lascia spazio a ballate più intense al fulmicotone, per mezzo di un’intensa strumentale che regala vibrazioni positive “Nuevos Tiempos”.
“Nuevo Orden Cosmico” si chiude con “No”, un brano che conferma la linea scura e decisa che la band ha scelto per questo disco, e che ha il pregio di conferire ulteriore dinamica a tutto il viaggio senza rinunciare a innesti più chiari che si rivelano un buona scelta musicale.

Buona prova per i Los Marcianos che propongono un progetto originale ed interessante.

 

TRACKLIST
01. No Soporto El Amor
02. Fragil – Valiente
03. 12AM
04. Nuevos Tiempos
05. No

LINE-UP
Ibán González (Voz y guitarra)
Victor González (Batería)
Óscar Novoa (Guitarra)
Daniel Carrera (Bajo)

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Still No One -This is fuel

Still No One -This is fuel: esordio discografico sulla lunga distanza per i trevigiani Still No One dal titolo “ This is fuel”, autoprodotto.

Casual Boots – Casual Boots

Casual Boots: a comporre questo ep fresco di uscita ci pensano quattro pezzi: l’agrodolce Flowers and Raindrops, la smithsiana Lost Things, la fiammata punk di Attitude (il mio brano preferito del lotto) e gli echi degli Housemartins  contenuti in Empty Room.

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati