L’Abbraccio Selvatico Delle Alpi di Franco Michieli

L'Abbraccio Selvatico Delle Alpi di Franco Michieli 1 - fanzine

L’Abbraccio Selvatico Delle Alpi di Franco Michieli

L'Abbraccio Selvatico Delle Alpi di Franco Michieli 2 - fanzineAll’inizio ho cercato di seguire grazie all’aiuto di internet passo dopo passo, cima dopo cima, rifugio dopo rifugio il percorso che Franco e i suoi compagni di avventura stavano compiendo, ma col passare della pagine ho capito che non era la vera essenza di questo libro, non stavo capendo il significato di questo viaggio, che non racconta di un attraversamento ma di una profonda amicizia tra giovani ragazzi, tra loro e la montagna, da intendersi in senso più ampio col concetto di natura.

Dopo quasi 40, esce per la collana Passi di Ponte Alle Grazie  la narrazione di una traversata che ha il sapore di altri tempi: partire con lo stretto necessario, senza l’ausilio di navigatori gps, con solo l’essenziale per non avere alcun tipo di filtro che potrebbe alterare le percezioni legate all’esperienza.

Dormire senza un tetto, in rifugi non custoditi e bivacchi di fortuna, la maggior parte delle volte sotto le stelle, aggiunge un valore essenziale a un percorso fatto a stretto contatto con l’ambiente e allo stesso tempo dentro se stessi.

Nel 1981 l’autore e i suoi amici avevano appena finito la maturità, erano alla ricerca di loro stessi, pronti a meravigliarsi per la loro prima uscita senza i genitori, usando come esempi l’iconografia dei grandi alpinisti e delle loro avventure lette sui libri.

L’emozione di vedere un’alba da 4000 m2, con la neve che si tinge di arancio mentre i primi raggi di luce squarciano il buio della notte ormai terminata ti fa venire voglia di preparare lo zaino e partire il prima possibile. Anche se oggi certe esperienze sono più difficili da fare e potrebbero non avere lo stesso sapore: dormire all’aperto è sicuramente ancora possibile, ma meno sicuro di un tempo.

Il libro è molto fluido e vario: si poteva correre il rischio di una narrazione ripetitiva, dato che vengono descritti 81 giorni di percorso, ma non è così. Nonostante in effetti vengano più o meno ripetute le stesse dinamiche queste sono arricchite di riflessioni, di memorie ogni volta differenti.

Non è quindi solo un bel viaggio, è la condivisione di un avventura e di un percorso di amicizia, un’immersione nella natura con un tuffo profondo senza artifici.

Titolo: L’Abbraccio Selvatico Delle Alpi
Autore: Franco Michieli
Casa Editrice: Ponte Alle Grazie
Anno: 2020
Pagine: 317
Voto: 7.5
Tag: Escursione, Viaggio, Alpi, Montagna

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.