Goatfather – Monster Truck

Goatfather

Goatfather – Monster Truck

Secondo album per i francesi Goatfather, e secondo assalto in puro stile stoner metal.

Come recita il titolo del presente disco, Monster Truck, si abbattono proprio come un camion gigante sull’ascoltatore, come geometrica potenza e un grande peso specifico. Riffs giganteschi e granitici che si muovono all’unisono con una sezione ritmica pulsante e potente. Il gruppo non lascia nulla di intentato nella composizione e nell’erigere muri sonici davanti e intorno all’ascoltatore, con un cantato vicino ai Kyuss e ai mostri sacri della tradizione stoner metal, riuscendo a dare un’impronta personale al tutto, specialmente nelle aperture melodiche che sono molto notevoli.

Le tracce sono tutte molto ben costruite, si snodano sinuose e senza annoiare mai l’ascoltatore. Monster Truck è una trama composta da rumore, potenza, passione e sudore, con un’immaginario tra West e fantascienza, come mostra bene la copertina.

Questo genere ha moltissimi affezionati che non si perdono una sola uscita, e che amano follemente quel suono ruvido e metallico, scontroso ma dolce verso chi lo ama e lo vive quotidianamente.

Come molti gruppi Argonauta i Goatfather hanno quel quid in più, un guizzo che si capisce fin dal primo ascolto e che ve li farà amare molto.

Un disco pesante e da amare velocemente.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

New Kind of Kicks #3-Gennaio 2023

Ecco i nostri ingredienti: Abandoncy, Aches, Amatista, Autoblastingdogs, Body Bag Redemption, Die Paniks, Die TV, Éscandalo, Fogna, Gloops, Dadgad, Qinqs, Tee Vee Repairman, Liquids, Polka Dots, Primitive Fucking Ballers, Sour Tongue, Tab_Ularasa, Toilet Bug.

Rossomalpaolo

La prima volta che ho interagito con Paolo aka Rossomalpaolo è stato in un periodo in cui ero curiosa di sperimentare i limiti del mio corpo.

E’ morto Tom Verlaine

Un’altra orrenda notizia arriva a funestare questi primi sprazzi di 2023 in termini di perdite musicali. In queste ultime ore ci ha lasciati infatti, dopo una breve malattia, anche il cantante, chitarrista e songwriter statunitense Tom Verlaine.