iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Farglow – Meteors Remotes

I quattro musicisti, pur rientrando nel filone trito e ritrito del post rock, riescono a cogliere sfumature nuove e fresche.

Farglow – Meteors Remotes

I quattro Farglow (Giacomo Bressan, Michele Zamboni, Gianluca Bassano, Marco Fasoli), senza tanti giri di parole, debuttano per Di Notte Records con i nove brani di Meteors Remotes, disco post rock/strumentale raffinato e delicato.

Il caldo e assolato strisciare di Behavioral Therapy, da il via al tutto, introducendo il vigoroso e spedito scorrere della travolgente Death (rapirebbe anche il cuore più duro e freddo) e il timido muoversi della fragile Playground. Super Red Carpet, intrecciando con sapienza chitarre, basso e batteria, cresce e avvolge con la sua energia, lasciando spazio al delicato nervosismo (pronto a mostrare un animo ben più ruvido) di Cob Swan Race, mentre l’ampia Type’n’speak, più morbida e rilassata, fa da apripista ai cori e all’emotività coinvolgente di Talking About Beatles. Vers le Ciel, a fondo disco, invece, intricata e inarrestabile, lascia che a chiudere sia il malinconico svilupparsi dell’inquieta Radio Ganymede.

Il debutto dei Farglow è un lavoro denso di buone idee. I quattro musicisti, infatti, pur rientrando nel filone trito e ritrito del post rock, riescono a cogliere sfumature nuove e fresche. Se siete amanti dei viaggi sonori carichi di emotività (e che non hanno paura di spingere sull’acceleratore), non lasciatevi sfuggire Meteors Remotes.

Tracklist:
01. Behavioral Therapy
02. Death
03. Playground
04. Super Red Carpet
05. Cob Swan Race
06. Type’n’speak
07. Talking About Beatles
08. Vers Le Ciel
09. Radio Ganymede

Line-up:
Giacomo Bressan
Michele Zamboni
Gianluca Bassano
Marco Fasoli

FARGLOW – Facebook

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Liede – Stare Bravi

L’intero disco, escluso qualche piccolo momento di fiacca, si fa notare per la buona qualità complessiva e per la presenza di almeno un paio di fiori all’occhiello

Phidge – Paris

Un disco per nostalgici, forse, ma di quelli ben fatti e in grado di mantenere una propria personalità

Psiker – Maximo

Con questi dieci brani, Psiker costruisce un ampio e personale tributo all’elettro pop italiano di fine anni ’90