iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Cristian Vogel – Polyphonic Beings

Qui c'è tutta l'essenza di Cristian Vogel, uno dei maggiori musicisti elettronici della nostra era, in un grande stato di forma.

Cristian Vogel – Polyphonic Beings

Dare una definizione di Cristian Vogel è davvero difficile, ma basterebbe sentire la sua opera musicale per rendersi conto di chi abbiamo davanti.

Nato in Cile, è presto emigrato in Inghilterra e più precisamente a Brighton, dove ha vissuto in pieno la grande epoca dell’elettronica inglese.
Vogel è innanzitutto un innovatore, uno dei quei musicisti che cerca sempre una via nuova, un nuovo approccio, battendo le strade più impervie.
Lui è un compositore di musica elettronica e la sua musica è un mezzo non un fine, e già ciò basterebbe a differenziarlo da tutti gli altri.
Se ciò non bastasse, la sua carriera, forse ora giunta alla summa definitiva con questo disco, è sempre stata improntata alla ricerca di un tipo diverso di musica elettronica e soprattutto di una maniera differente di farla.
Nel lontano 1996, si unì con il suo sodale Jamie Lidell nel progetto chiamato Super_Collider per portare la musica elettronica ad un altro livello, ma forse il loro tentativo era troppo avanti per i tempi.
Nel 2001 Cristian lascia l’Inghilterra e atterra a Barcellona dove continua la sua ricerca musicale, per poi approdare a Berlino nel 2012, dove tira le somme con l’album “The Inertials” sempre su Shitkatapult, e successivamente dà alle stampe il suo lavoro ambient “Eselsbrucke”.
Polyphonic Beings è il successore di “The Inertials” e diventa un tassello importantissimo nella sua discografia; ogni respiro, ogni movimento di questo disco è fortemente voluto e nulla è lasciato al caso.
Qui c’è tutta l’essenza di Cristian Vogel, uno dei maggiori musicisti elettronici della nostra era, in un grande stato di forma.

Tracklist:
1. Exclusion Waves
2. Mc Caw’ Ghost
3. How Many Grapes Went Into That Wine
4. Lost In The Chase
5. La Banshee
7. Forest Grifts
8. Spectral Jack ( Only Vynil)
9. Society Of Hands

CRISTIAN VOGEL – Facebook

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Intervista Michele Borgogni

Abbiamo avuto la fortuna di fare due chiacchiere con Michele Borgogni, scrittore aretino di weird, fantascienza, ma soprattutto cantore di storie belle, interessanti e che nascono spesso dal nostro quotidiano, che è già molto weird di suo.