Corni Petar – Novantasei

Corni Petar – Novantasei

Con questo secondo lavoro i Corni Petar mettono a segno un buon colpo

I Corni Petar, formazione lombarda nata nel 2005 per mano di Marco Rossi (già chitarrista degli Shandon) e Giorgio Tenneriello, ritornano a quattro anni dal disco d’esordio (“Ruggine”, Ammonia Records) con Novantasei. L’album, composto da undici brani, si muove su sonorità indie rock/alternative rock, mescolando insieme Ministri, Amor Fou, Blastema e molto altro.

Il via viene dato da Estate che, intrecciando con calibrato nervosismo chitarre, batteria e basso, si lascia andare nei ritornelli, introducendo sia il sinuoso sfrecciare di Scusami sia il più morbido accarezzare di Che Rischio C’è. Eternità, aumentando nuovamente i livelli di tensione, sprofonda in un riuscito intreccio di chitarre e basso, lasciando emergere solo la composta linea vocale, mentre Aria E Solitudine, leggera e fragile, galleggia su poche note di chitarra e atmosfere impercettibili alle spalle (prima di guadagnare di nuovo corposità con Bauhaus). Paura, pur senza ritornelli che coinvolgano e conquistino, attira l’attenzione (ricordando in maniera esplicita i Pearl Jam nel finale), cedendo spazio alla riuscita cover di Via Del Campo. Niente Da Fare, infine, veloce e frizzante, apre all’anima ariosa di Un Pessimo Addio e all’affilato concludere di Novantasei.

Con questo secondo lavoro i Corni Petar mettono a segno un buon colpo. Gli undici brani proposti, ognuno definito da una propria personalità, centrano quasi sempre l’obiettivo, coinvolgendo e mantenendo alta l’attenzione. Forse manca ancora quel qualcosa in più che li faccia emergere in maniera definitiva da quel mondo che è l’indie rock/alternative rock italiano, ma, per ora, ci si può già accontentare di quanto fatto.

Tracklist:
01. Estate
02. Scusami
03. Che Rischio C’è
04. Eternità
05. Aria E Solitudine
06. Bauhaus
07. Paura
08. Via Del Campo
09. Niente Da Fare
10. Un Pessimo Addio
11. Novantasei

CORNI PETAR – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.