Camera oscura vs Lilith le morte

Camera oscura vs Lilith le morte

Camera oscura vs Lilith le morte

Camera oscura vs Lilith le morte

Camera oscura vs Lilith le morte

CAMERA OSCURA VS LILITH LE MORTE

Om, una traccia, due versioni per una collaborazione fra due entità che si incastonano perfettamente. Camera Oscura, che già conosce chi frequenta queste pagine e le sonorità elettroniche ed ambient più rarefatte, ha fuso le sue atmosfere con quelle del duo femminile Lilth Le Morte, e nome mai fu più azzeccato.

Om più che una canzone è uno stato d’essere, uno sbilanciamento di energie e di materia nera, succede tutto in una dimensione diversa dalla nostra. In questo tempo abbiamo vissuto un grande rovesciamento, l’incubo ha preso il posto della normalità, mentre il nostro inconscio si è incanalato in altri luoghi per poter continuare a vivere.

Nella dimensione dove c’è Om troviamo un tappeto di voci dissonanti, sirene gotiche che fanno ciò che hanno sempre fatto dall’inizio dei tempi, ovvero chiamare a sé le anime dei viventi per possederle.

Om non ci fa fermare da loro, si continua la marcia come sulla collina degli spettri dei tumuli del Signore degli Anelli, chi si ferma è perduto, l’unica via di uscita è continuare a viaggiare nella nebbia. Il potente ambiente di Om entra nei nostri tessuti vuole un qualcosa che è la nostra anima.

La traccia originale è un grande esempio di come una collaborazione fra entità simpatetiche possa portare a qualcosa di molto buono, un piccolo capolavoro di ambient elettronico, le ottime musiche di Camera Oscura, le voci e le tastiere delle Lilith e Le Morte.

Un pezzo ipnotico, una suggestione che porta a qualcosa di etereo e solido al contempo, un immaginario suggellato dalle bellissime copertine di Nevre le Nevralgie Costanti che rendono perfettamente ciò che viene evocato dalle canzoni.

Un lavoro di ipnosi e meraviglia.

 

TOTEN SCHWAIN RECORDS

 

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.