Astrid Hotel – How Is Going To End?

Astrid Hotel – How Is Going To End?

Astrid Hotel - How Is Going To End?: I romani Astrid Hotel (Luca Galeffi, Stefano Pirone, Alessio Brugiotti), con già un ep alle spalle, non abbandonano il m...

I romani Astrid Hotel (Luca Galeffi, Stefano Pirone, Alessio Brugiotti), con già un ep alle spalle, non abbandonano il mondo della breve distanza e rilanciano con How Is Going To End?. Il nuovo lavoro, composto da sei canzoni, si sviluppa su sonorità post rock sporcate di alternative e psichedelia.

L’apertura del disco è affidata sia alla breve Astrid Hotel (voce delicata, intenso e coinvolgente assolo di chitarra) che alla malinconica, lenta e dilatata Carfax (in dinamica crescente). Unk(now), dal suono più vivido e vivace (nell’introduzione), sprofonda in avvolgenti melodie prima di esplodere lasciando il segno, mentre Ulysses Blues, abbastanza fuori contesto, lascia presto spazio alla personale cover di La Valse D’Amelié (Yann Tiersen). Clown, infine, conclude su atmosfere cupe ed introverse, aggiungendo alla ricetta inserti elettronici (subito vengono in mente i 65daysofstatic).

How Is Going To End? e le sue sei canzoni rappresentano una interessante testimonianza di una band da tenere d’occhio. Il suono e le idee sono ancora acerbe, in alcuni casi c’è ancora da mettere a fuoco una propria personalità, ma il giudizio complessivo non può che essere positivo. Aspettiamo futuri sviluppi.

TRACKLIST:
01. Astrid Hotel
02. Carfax
03. Unk(now)
04. Ulysses Blues
05. La Valse D’Amélie
06. Clown

astrid hotel

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

The HangeeS - Heading Back to the Good Valley

The HangeeS – Heading Back to the Good Valley

Stavo ascoltando i Monks, e a rifletterci mi sorge spontaneo un dubbio: cosa avrebbe pensato se invece dei monaci ci fossero stati sul piatto gli HangeeS con il loro nuovo disco la cui data di pubblicazione è il 2022?

RIBBON STAGE – HIT WITH THE MOST

Avevamo già parlato, l’anno scorso, delle Ribbon Stage, terzetto newyorchese a trazione femminile (“Anni Hilator” al basso e voce e “Jolie M-A” alla chitarra e cori, coadiuvate da Mari Softie alla batteria) autore di un indie/noise pop che profuma deliziosamente di (altri) anni Ottanta, quelli di compilation come “C86”, e che avrebbe fatto la fortuna di etichette come la Sarah Records.