Was – Sunday

Was – Sunday

A tre anni di distanza da “A New Place Soon Old“, il sardo Andrea Cherchi ritorna con gli otto brani di Sunday. Il nuovo disco, pubblicato in edizione limitata da DeAmbula Records, Costello’s Records e Tiny Speaker Records, si concentra sullo sviluppare raffinate trame pop/folk/elettroniche, rapendo il cuore con la sua autunnale delicatezza.

Il pacifico pulsare di A Swamp, accompagnato da leggere melodie di synth, avvolge come la bianca nebbia mattutina, lasciandoci spersi di fronte alle vivide chitarre della dolce e sognante Marten. L’abbraccio soffuso di Funny Mate, invece, facendo innamorare con il suo animo notturno e sempre pacato, introduce il cadenzato procedere onirico della squillante Take Cover. Il sintetico e asettico svilupparsi di The Old And The New, a seguire, si compone di brevi note e ritmiche scheletriche, mentre la più gustosa Sleep, proseguendo nella stessa direzione, conquista il cuore con la sua emotiva dolcezza. L’intimo respiro di In This Shore, infine, timido e leggermente fragile, cede spazio al basso costante (sopra cui si adagiano ottimamente le voci filtrate) di Saturn.

Il nuovo album proposto da Andrea Cherchi vale la pena di essere ascoltato e conosciuto. Gli otto brani qui racchiusi, infatti, giocando in maniera intelligente con pop, elettronica, folk e new wave, danno vita a un suono raffinato e personale che colpisce al primo ascolto e non delude mai.

Un ritorno più che gradito per un artista che non stonerebbe nelle line up dei migliori festival esteri.

TRACKLIST
01. A Swamp
02. Marten
03. Funny Mate
04. Take Cover
05. The Old And The New
06. Sleep
07. In This Shore
08. Saturn

LINE-UP
Andrea Cherchi
Mauro Vacca
Roberta Etzi

URL Facebook
https://www.facebook.com/wasmusic/?fref=ts

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.