The Sensible Grey Calls – So Long 7″

The Sensible Grey Calls - So Long 7" 1 - fanzine

The Sensible Grey Calls – So Long 7″

The Sensible Grey Calls - So Long 7Se fondi un’etichetta e la chiami come un pezzo (splendido) dei Gang of Four non si può dire che tu sia già a metà dell’opera ma certamente che dimostri di avere buongusto e chiarezza d’intenti.

Se a ciò aggiungi un catalogo di assoluto rilievo con un continuo lavoro di scoperta di nuove e stimolanti realtà, beh a questo punto si può tranquillamente affermare che hai fatto centro.

E’ questo il caso della Damaged Goods che continua stampare band ultra motivate e motivanti.

Certo non sono esattamente dei novizi questi Sensible Grey Calls che schierano al proprio interno nientepopodimeno che Captain Sensible, e se non sapete chi è passate oltre perché questa non solo non è la webzine che fa per voi, ma neppure il mondo, nella sua infinita grandezza, gradisce la vostra presenza.

Ma veniamo ai contenuti di questo pregevolissimo singoletto cominciando dal suo lato a vale a dire So Long un pezzo colmo di magiche tastiere che snodano il loro sinuoso percorso andando a creare un tessuto di hammond beat magniloquente.

Che la band abbia parecchie frecce al proprio arco (avevate forse dei dubbi a riguardo?) la dimostra anche il lato b What’s the Point of Andrew un malinconico e brumoso pezzo molto british che rimanda agli Xtc meno giocosi.

Il capitano è vivo e vegeto e lotta insieme a noi, non dargli l’ennesima possibilità di deliziarci potrebbe essere un errore sesquipedale.

 

The Sensible Grey Calls – So Long 7″

Track List
Lato A : So Long
Lato B : What’s the Point of Andrew

Tags:
Il Santo
calcagnoluca31@gmail.com

Il Santo alias Luca ovvero il secondo (o il primo,fate voi) urlatore alla sbarra,a proposito tutti sul podcast ad ascoltarci.Il sopranome l'ho adottato non per motivi religiosi, ma ispirandomi al miticopersonaggio interpretato da Roger Moore nello splendido telefilm Simon Templar.MI piace ascoltare musica,leggere,il gioco del calcio,pensare con la mia testa.Mi piace il sublime e il terribile, il rock'n'roll piu' semplice ma anche un sacco di altre cose. Mi piacciono le persone che non si fanno di inutili menate per questo mi piacciono Simone e Loriana e per questo scrivo e sostengo In your eyes.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.