iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : The Cleopatras – Cleopower

Tutto il potere alle Cleopatras armate, di strumenti...

The Cleopatras – Cleopower

Per quei pochi che non lo sapessero Cleopatra è stata l’ultima regina egizia dell’età ellenistica, ha tenuto in scacco quegli zozzoni imperialisti dei romani ed ha sedotto e abbindolato, grazie al suo fascino, due condottieri del calibro di Giulio Cesare e Marco Antonio. Insomma è stata indubbiamente una donna forte di quelle che gli stereotipi li sovvertono e che dimostrano la loro forza ma senza rinunciare alla propria bellezza.

Le Cleopatras, il gruppo tutto al femminile più longevo ed eccitante della scena rock’n’roll italiana, virando al plurale il nome di cotanta celebrità, oltre ad aver scelto un nome fighissimo, affermano anch’esse la loro diversità fatta di dischi, concerti e tanta, tantissima attitudine.

E a proposito di dischi le nostre, a distanza di tre anni dalla loro ultima fatica, tornano ad inciderne uno e lo fanno alla grande compiendo un notevole passo avanti rispetto al suo predecessore grazie sopratutto a notevoli dosi di grinta e di classe.

Fra gli undici brani che compongono Cleopower ce ne sono alcuni scritti direttamente dalla band fra i quali il grintoso Vote For Me che si incarica di aprire le danze, il rock’n’roll strumentale venato di surf, e molto 50’s, Threesome Boogie che in soli due minuti la dice lunga su come le nostre sappiano maneggiare la materia e Ye-Ye Girl che dà quanto promette il titolo e che, circa a metà brano rallenta e spiazza con un’armonica dylaniana. Altri invece sono cover come Chick Habit di April March che da pezzo easy listening diventa surfeggiante, Need All The Help i Can’t Get dei Primitives che viene rallentata diventando affascinate e sinuosa e la notissima Can Your Pussy Do The Dog? dei Cramps che viene riletta, grazia alla proverbiale (auto)ironia del gruppo, come un pezzo quasi pop.

Alle prossime elezioni ero propenso a votare Gaetano Bresci ma alla fine voterò Cleopatras, meno sovversivo e più di classe.

 

TRACKLIST
1) Vote For Me,
2) Forty,
3) Job Interview,
4) Chick Habit,
5) Sick & Tired,
6) Witchies Are Back,
7) Need All The Help i Can’t Get,
8) Threesome Boogie,
9) Ye-ye Girl
10) Can Your Pussy Do The Dog?,
11) Esame Di Coscienza

LINE-UP
Camilla, Rossana, Alice, Darleen, Marla’O

URL Facebook
http://www.facebook.com/thecleopatras

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

The Brightest Room

The Brightest Room – Omonimo

Nel caso dei Brightest Room, dei quali ho avuto la fortuna di seguire la crescita artistica, si può, con cognizione di causa, parlare di questo nuovo lavoro come quello della completa maturità.