The Amity Affliction – Misery


Recensione

Ultimo album della band metalcore che ha dato un'evoluzione al suo modo di fare il genere, ma ci sono dei ma.

Una band che seguo ormai da diversi anni e che ha sempre fatto del significato dei propri pezzi cavallo di battaglia.

Misery per quanto mi riguarda è stato piuttosto deludente.

È evidente l’evoluzione della band dai suoi dischi più celebri quali Chasing Ghost e Let The Ocean Take Me; ma personalmente più che un progresso mi è sembrato una deviazione verso un pubblico leggermente diverso, meno maturo e meno “purista” per quanto riguarda il genere Post Hardcore; la voce in scream (che paradossalmente ha avuto un miglioramento tecnico notevole) è molto meno presente in tutta tracklist mentre il cantato pulito la fa da padrone. Pur essendo stati abituati all’opposto; l’unica spiegazione che riesco a dare a questa scelta è di tipo commerciale, e quando entra in ballo questa variabile io rimango un po’ deluso in quanto è l’ennesima band che seguo a scegliere la via del successo e non quella artistica.

Va detto però che il disco non è tutto da buttare, un paio di pezzi sono orecchiabili e un altro paio mi sono piaciuti su dodici; alcuni pare stiano prendendo la via della trap metal, a causa della batteria elettronica e dei suoni elettronici.

Manca l’aggressività dei dischi precedenti, quelli che mi hanno fatto apprezzare tanto questa band da seguirla sin dal 2014.

Sono sicuro che chi non li conosce e quindi non ha idea di cosa sia venuto prima saprà apprezzare più di me questo lavoro.

Io purtroppo ho degli standard che non sono stati soddisfatti. E di conseguenza non mi hanno fatto innamorare del disco come in altri casi.

ETICHETTA: RoadRunner Records

TRACKLIST
01. Ivy (Doomsday)
02. Feels Like I’m Dying
03. Holier Than Heaven
04. Misery
05. Kick Rocks
06. Black Cloud
07. D.I.E.
08. Drag The Lake
09. Beltsville Blues
10. Burn Alive
11. Nothing Left
12. The Gifthorse

LINE-UP
Joel Birch – Voice (Scream)
Ahren Stringer – Bass, Vocals (Clean)
Dan Brown – Guitar

3 Condivisioni

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.