Paramount Styles – Heaven’s Alright

Paramount Styles – Heaven’s Alright

Scott McCloud e Alexis Fleisig (entrambi ex Girls Against Boys) ritornano con il loro progetto, Paramount Styles. A distanza di un paio d’anni dal primo disco, pubblicano, ora, il secondo lavoro Heaven’s Alright, dalle sonorità decisamente nineties e le melodie scarne/asciutte.

Si apre con Take Care Of Me, su tempi lenti, sonorità di chiara matrice anni ’90, arrangiamenti d’archi e piccoli inserti elettronici, mentre Amsterdam Again, quadrata nel suono e nell’incedere, si lascia ascoltare e canticchiare, grazie alla sua semplicità e immediatezza. Give Us Some Time prosegue sulle stesse coordinate, deviando leggermente su sonorità più rock’n’roll (ma senza mai perdere veramente la testa). The Greatest prosegue su asciutte note di basso e spolverate di synth, forse per creare un sound un po’ più eighities (?), lasciando poi spazio alla più sguaiata Desire Is Not Enough, canzone calda e sudata. White Palaces scorre fluida, a briglie sciolte, conducendoci all’interessante Steal Your Life, anch’essa semplice e scarna, ma decisamente ipnotica (come la successiva The Girls Of Prague, dal sapore agrodolce). Infine, Stay Alive, pacata e docile (con finale in crescendo) apre alla conclusiva Come To Where You Are che, partendo da suoni flebili e voce quasi sussurrata, si evolve fino a esplodere fragorosa nella seconda parte.

Il fatto che Scott McCloud e Alexis Fleisig abbiano fatto parte dei Girls Against Boys, non gioca a loro favore. La delusione è forte nel sentire come tutto ciò che i due hanno fatto in precedenza sia stato abbandonato per lasciar campo a sonorità così easy listening (leggasi “tendenti al banalotto”) e piuttosto anacronistiche (forse negli anni ’90 potevano rivelarsi vincenti). Insomma, un disco che si fa anche ascoltare, ma che ha ben pochi contenuti da offrire. Molti pezzi incolori, pochi spunti interessanti, un sound obsoleto: a voi l’ultima parola.

Voto: 5,5

TRACKLIST:
01. Take Care Of Me
02. Amsterdam Again
03. Give Us Some Time
04. The Greatest
05. Desire Is Not Enough
06. White Palaces
07. Steal Your Life
08. The Girls Of Prague
09. Stay Alive
10. Come To Where You Are

WE SINKWE SINK

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Rossomalpaolo

La prima volta che ho interagito con Paolo aka Rossomalpaolo è stato in un periodo in cui ero curiosa di sperimentare i limiti del mio corpo.

E’ morto Tom Verlaine

Un’altra orrenda notizia arriva a funestare questi primi sprazzi di 2023 in termini di perdite musicali. In queste ultime ore ci ha lasciati infatti, dopo una breve malattia, anche il cantante, chitarrista e songwriter statunitense Tom Verlaine.

Grandiosa Muerte – Egregor

Dietro al nome Grandiosa Muerte c’è un uomo solo saldamente al comando, il suo nome è Max Gutiérrez Sánchez, già fondatore di altri tre gruppi : Ravensouls, December’s Cold Winter, e Advent Of Bedlam. Max ha conosciuto l’abbraccio mortale del metal quando abitava in Spagna ed è lì che ha contribuito a fondare i suoi primi gruppi.

Märvel – Double Decade

Grandissimo ritorno degli svedesi Märvel uno di gruppi di hard rock scandinavi più longevi ed apprezzati, e il perché del loro successo è racchiuso in questa doppia raccolta celebrativa.