iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : Non Violentate Jennifer – Non Violentate Jennifer

Il lavoro proposto attira l'attenzione e lascia intravedere un discreto potenziale, ma, per ora, si naviga ancora nei dintorni della sufficienza.

Non Violentate Jennifer – Non Violentate Jennifer

I Non Violentate Jennifer (Zà, Max, Al Bin) sono un gruppo misterioso di cui si sa solo che il nome deriva dal cruento film del ’78 “I Spit On Your Grave”, che l’ep con cui si presentano è la loro prima prova discografica e che il genere musicale proposto è una sorta di rock minimale caratterizzato da tonalità cupe.

Il disco, introdotto dalla spigolosa Terza Persona e traghettato dall’oppressione di Tutto Finisce All’Alba, si fa interessante solo grazie alla malinconia ondeggiante di Nel Paese Degli Umani (basso e batteria a delineare il paesaggio, tastiere a definire i dettagli) e alla disillusione della conclusiva Naufragheremo. Il lavoro proposto attira l’attenzione e lascia intravedere un discreto potenziale, ma, per ora, si naviga ancora nei dintorni della sufficienza.

Tracklist:
01. Terza Persona
02. Nel Paese Degli Umani
03. Tutto Finisce All’Alba
04. Naufragheremo

Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Liede – Stare Bravi

L’intero disco, escluso qualche piccolo momento di fiacca, si fa notare per la buona qualità complessiva e per la presenza di almeno un paio di fiori all’occhiello

Phidge – Paris

Un disco per nostalgici, forse, ma di quelli ben fatti e in grado di mantenere una propria personalità

Psiker – Maximo

Con questi dieci brani, Psiker costruisce un ampio e personale tributo all’elettro pop italiano di fine anni ’90