Nocturnal Hollow – Deathless And Fleshless

Terzo disco per questo gruppo venezuelano ed il loro death metal potente e debitore della scena scandinava degli anni novanta, con un tocco di death metal a stelle e strisce.

Nocturnal Hollow – Deathless And Fleshless

Terzo disco per questo gruppo venezuelano ed il loro death metal potente e debitore della scena scandinava degli anni novanta, con un tocco di death metal a stelle e strisce.

I Nocturnal Hollow sono tutto ciò che fa la gioia di un fan del death metal : potenza, velocità e profondità. Il death metal è un genere che all’apparenza sembra tutto uguale, invece ha infinite sfumature. I Nocturnal Hollow ne accolgono molte all’interno della loro musica, con una costante potenza e precisione. In alcuni momenti il disco diventa davvero entusiasmante e ti porta a muovere fortemente la testa su e giù. I Nocturnal Hollow con questo disco meritano di entrare definitivamente nell’Olimpo del genere, perché ne hanno tutte le qualità.
La masterizzazione dell’ottimo Dan Swanö aggiunge ulteriore pregio a questo lavoro, che non ha molti difetti. I Nocturnal Hollow combattono con durezza ed intensità, dando lustro alla death metal vecchia scuola, sottogenere che non conosce fine né scadimenti. La potenza fluisce sottoterra, per poi sbucarti in faccia quando meno te lo aspetti.
E ora fatevi ammazzare.

TRACKLIST
1.Necromantial Sin
2.Devilish Blood
3.The Crypt
4.As Blood Flows
5.The Incantation of Astaroth

LINE-UP
Jr Escalante – guitars/vocals
George Knive – drums
Leo Rios – bass

NOCTURNAL HOLLOW – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

“Riflessioni sulla pena di morte” di Albert Camus, edito da SE

Riflessioni sulla pena di morte di Albert Camus

“Réflexions sur la guillotine” è un saggio del ’57 di Camus che appare prima sulla “Nouvelle Revue Francaise” e poi nel libro “Réflexions sur la peine capitale”

Alexander Gonzalez Delgado

Gonzalez Delgado (o più semplicemente Sasha), nonostante l’avversione di Zuckerberg per il corpo nudo e i capezzoli femminili in primis.

The Rellies - Monkey / Helicopter 7"

The Rellies – Monkey / Helicopter 7″

The Rellies : adoro questo gruppo di fanciulli, suonano semplice e sghembo come piace a me e, a quanto pare, non sono l’unico giacché questo singolo viene licenziato da un’etichetta stravirtuosa come la Damaged Gods.