Mr Milk – Mr Milk

Mr Milk – Mr Milk

Mr Milk è enigmatico, schivo, invisibile. Suona delicatissimo e canta sussurrando. Voce e chitarra (in un caso anche pianoforte), ma niente di più: essenziale e genuino. Il suo disco di debutto, senza titolo, riservato e introspettivo, esce per CasaMolloy, di sede a Brescia. A noi il piacere di ascoltarlo.

Il disco si apre con Calls & Letters, decisamente soffice e delicata, seppur pregna di malinconia. Deepfar, subito dopo, forse ancora più sottile e tenue, suona come il rumore di gocce di pioggia sui vetri di casa e Drawing A Kiss (annullando ogni speranza) declama “drawing a kiss, I can’t draw you”. Forced, un poco più vivace, ma sempre in sordina, lascia scorrere la voce sull’arpeggio di chitarra. Surprises, con rinnovata malinconia, ci accompagna, sonorizzando un delicatissimo testo. Little March For A Whore, su note più solari, su note d’amore, lascia il passo a Goodbye Prisoner, meno melodica e più riflessiva. Won, si fa coraggio e mette la testa fuori dal guscio, seguita, subito dopo, dalla dolce Cripple. Monster si mantiene sempre sul limite del sussurrato mentre Cardinal Legs, a sorpresa, posa la chitarra in cambio di un pianoforte e, da esso, si lascia guidare sognante. Infine, Stupid Guy, appoggiandosi a poche note di chitarra, chiude l’opera.

Mr Milk, artista riservato, consegna un disco che, nonostante la difficoltà dei primi ascolti, riesce a convincere. E’ un’opera piacevole la sua, anche se le canzoni, decisamente troppo omogenee tra loro e con i volumi perennemente bassissimi e al limite del sussurrato (ho dovuto mettere a palla lo stereo per poter ascoltare le canzoni nella loro pienezza), possono scoraggiare con facilità l’ascoltatore. Le potenzialità ci sono, crediamo possa migliorare.


TRACKLIST:
01. Calls & Letters
02. Deepfar
03. Drawing A Kiss
04. Forced
05. Surprises
06. Little March For A Whore
07. Goodbye Prisoner
08. Won
09. Cripple
10. Monster
11. Cardinal Legs
12. Stupid Guy

MR MILK - MR MILK

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Märvel – Double Decade

Grandissimo ritorno degli svedesi Märvel uno di gruppi di hard rock scandinavi più longevi ed apprezzati, e il perché del loro successo è racchiuso in questa doppia raccolta celebrativa.

Tigre - Contro Tigre

Tigre – Contro Tigre

Ad aggiungersi alla prestigiosa lista dei portabandiera di un qualcosa che è molto di più di un genere musicale ci pensano i Tigre che, con i quattro pezzi di questo mini, segnano il loro primo rumoroso vagito.

Eyeless In Gaza – Photographs as memories

Ristampa della meritoria Spittle Records del primo disco del 1981 degli inglesi Eyeless in Gaza, nome tratto da una novella di Aldous Huxley, uno dei gruppi culto degli anni ottanta e non solo. Questa ristampa rende giustizia ad un disco troppo spesso sottovalutato e relegato negli episodi minori del grande gruppo britannico.