iye-logo-light-1-250x250
Webzine dal 1999
Cerca
Close this search box.

Recensione : March Division – Post Meridian Soul Ep

La voglia di mettere il disco daccapo è forte, ma ancor più forte è la voglia di sapere cosa conterrà il prossimo album.

March Division – Post Meridian Soul Ep

I lombardi March Division (Andy Vitali, Emanuele Platania, Stefano Lai, Mattia Pissavini), ritornano, a meno di un anno di distanza dal loro ultimo ep, con i sei brani di questo Post Meridian Soul Ep. Il disco, messe da parte le sonorità brit pop che caratterizzavano le precedenti produzioni, si concentra su un elettro pop orecchiabile ed immediato.

Right On My Way, con il suo incedere incalzante ed energico (merito della batteria) esplode in ritornelli travolgenti (al leggero sapore di Oasis), introducendo il piacevole tuffo negli anni ’80 della successiva Dig It. Downtown Devil, in terza posizione, partendo in sordina, cresce fino a conquistare con il suo animo frizzante (costruito prevalentemente sui synth), mentre Old Man Knocking, ritmata e composta, lascia spazio ai piacevoli contrasti fra strofe calme e ritornelli nervosi di Friday Will Come. Sell-By Date, infine, con il suo animo elettro dance dalle influenze orientaleggianti, chiude il disco.

Con questi sei brani i March Division riescono nell’intento di incuriosire ed attirare l’attenzione. Arrivati al fondo dell’ep, infatti, se la voglia di mettere il disco daccapo è forte, ancor più forte è la voglia di sapere che cosa conterrà il prossimo album. Bravi.

 

Tracklist:
1. Right On My Way
2. Dig It
3. Downtown Devil
4. Old Man Knocking
5. Friday Will Come
6. Sell-By Date

Line-up:
Andy Vitali
Emanuele Platania
Stefano Lai
Mattia Pissavini

MARCH DIVISION – Facebook

 

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Liede – Stare Bravi

L’intero disco, escluso qualche piccolo momento di fiacca, si fa notare per la buona qualità complessiva e per la presenza di almeno un paio di fiori all’occhiello

Phidge – Paris

Un disco per nostalgici, forse, ma di quelli ben fatti e in grado di mantenere una propria personalità

Psiker – Maximo

Con questi dieci brani, Psiker costruisce un ampio e personale tributo all’elettro pop italiano di fine anni ’90