Loud Nine – Golem

Loud Nine - Golem 1 - fanzine

Loud Nine – Golem

Condividi:
Share

Ogni disco ha un difetto,oddio non proprio tutti,e in questo caso si tratta della copertina,che è davvero orripilante.
Per il resto questo album è davvero bello,nove pezzi di vivo e sincero rock’n’roll,nulla di nuovo certo,ma un gran bel suono pieno,perfetto mix di potenza e melodia,in poche parole quello che ho voglia di ascoltare.

Anche la produzione è davvero riuscita,al contrario di tante troppo laccate e finte,in questo caso si è scelto una buona via di mezzo fra il “grezzume” e l’accuratezza ,ottenendo un risultato molto soddisfacente,e mi piace pensare che in tutto ciò ci sia il decisivo zampino della band.
Due pezzi si stagliano sugli altri:”Artichokes,che ricorda il suono hard-punk dei primi Queens of the stone age (quelli che valeva la pena di ascoltare) e “Pink shark” ricca di richiami ai migliori Kyuss.
ma anche gli altri sette pezzi sono degni di grande considerazione sempre in bilico fra un suono felicemente passatista e slanci di grintosa modernità.
Un plauso convinto a questo terzetto,uno dei migliori gruppi del genere che mi sia capitato di ascoltare negli ultimi tempi.

Condividi:
Share
Tags:
Il Santo
calcagnoluca31@gmail.com

Il Santo alias Luca ovvero il secondo (o il primo,fate voi) urlatore alla sbarra,a proposito tutti sul podcast ad ascoltarci.Il sopranome l'ho adottato non per motivi religiosi, ma ispirandomi al miticopersonaggio interpretato da Roger Moore nello splendido telefilm Simon Templar.MI piace ascoltare musica,leggere,il gioco del calcio,pensare con la mia testa.Mi piace il sublime e il terribile, il rock'n'roll piu' semplice ma anche un sacco di altre cose. Mi piacciono le persone che non si fanno di inutili menate per questo mi piacciono Simone e Loriana e per questo scrivo e sostengo In your eyes.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.