Intolerant – Zero Point

Intolerant - Zero Point - Extreme Chaos Records\Despise The Humans-2022

Intolerant – Zero Point

Techno hardcore, death e black metal. Annientamento totale.

Devastante nuova uscita in collaborazione con Despise The Sun per l’etichetta estrema romana Extreme Chaos, che abbiamo già incontrato sulle nostre pagine. Questa volta a guidare il massacro sono gli Intolerant con il loro debutto “Zero Point”, un incrocio malatissimo e techno hardcore, con punte di frenchcore.

Come struttura portante del progetto troviamo un basso enorme, un obelisco che buca la terra e offende il cielo andando a cercare le divinità per trafiggerle lassù nel blu, e poi chitarre metal distorte e marcissime, tra death metal e black metal, i un connubio dannate, un rituale blasfemo e bellissimo. “Zero Point” ad opera del duo Intolerant formato da Soul Devourer & Antihuman War Machine è un attacco frontale alla musica come la intendiamo, ovvero intrattenimento e dimostrazione artistica, qui c’è solo la completa devastazione dell’ industrial black metal, anzi del gabber black metal, attingendo elementi sia dall’hardcore techno più estrema e dal black death metal per estirpare ogni minimo residuo di speranza, ed è la musica più sincera possibile, dato che rompe il velo con attraverso il quale guardiamo la realtà, portandoci di fronte al nostro habitat naturale, ovvero la sofferenze e la merda.

Il duo romano possiede molti modi per fare male, e ad esempio in “Zero Point”, la canzone che dà il titolo al disco, ce li mostra tutti : il pezzo parte con un basso frenchcore devastante, dove entra poi una voce dannata e giri di chitarre ipnotici, dato che gli strumenti musicali tendono a fare ciò che compiono le macchine, ovvero ipnotizzare l’ascoltatore per provocare in lui stati di coscienza alterati.

Non è un disco per molti, la violenza qui è tantissima, e si gioca a colmare la misura in ogni dove, riempendo chitarre black distorte di bassi devastanti e che annichiliscono tutto.

Prendete i Mysticum, maestri indiscussi dell’industrial black metal, aumentate l’ampiezza dei bassi e della violenza sonora ed avrete una vaga idea degli Intolerant che nella parte metal sono più classici rispetto al gruppo norvegese.

Il risultato è un disco di una potenza e di una nera bellezza incredibile, una guerra combattuta schiacciando ossa e vite con macchine gigantesche guidate da negromanti che mangiano lsd e respirano fumi radioattivi.

Lavoro che conferma l’assoluta supremazia della Extrem Chaos nel metal estremo underground, e oltre ai formato in cd il disco è disponibile anche in name your price sul loro bandcamp : per chi non conosce ancora questa nerissima realtà e per chi li ama tantissimo.

Intolerant – Zero Point

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.