Il Triangolo – Tutte Le Canzoni

Il Triangolo - Tutte Le Canzoni: Il Triangolo (Marco Ulcigrai, Thomas Paganini, Mauro Campoleoni), band vincitrice del concorso Va Sul Palco 2011 (organi...

Il Triangolo – Tutte Le Canzoni

Il Triangolo (Marco Ulcigrai, Thomas Paganini, Mauro Campoleoni), band vincitrice del concorso Va Sul Palco 2011 (organizzato all’interno di Notturno Giovani, progetto promosso dallo Stato Italiano – incredibile ma vero) pubblica per Ghost Records il proprio debutto discografico. Il disco, Tutte Le Canzoni, propone dieci pezzi che, dall’estetica al suono, dai temi all’attitudine, si caratterizzano per una forte passione/nostalgia per gli anni ’60.

Le Forbici apre il disco proponendo grassi chitarroni surf, ritmiche spigliate e parole amare, mentre Canzone Per Una Ragazza Libera, pezzo da spiaggia assolata anni ’60, scorre più distesa e rilassata, tra organetto, chitarre sottili, voce maliarda e momenti pensierosi (“esci di casa solo per ricordare che non sei libera, libera, libera mai”). Battisti e Giurami, scanzonate e leggere, con i loro ritmi coinvolgenti (pare impossibile rimanere fermi) e i ritornelli dannatamente orecchiabili, entrano in testa per rimanerci, contrapponendosi alla vigorosa e drammatica Canzone Per Un Soldato (e all’altrettanto decisa, ma più moderata, Johnny). Si fa spazio, quindi, La Primavera, con le sue calde chitarre e i suoi ritmi frizzanti, ma la distensione ritrovata dura solo un attimo: presto è tempo per la determinata e inarrestabile Nessuna Pietà Per Quelli Che Odiano Gli Anni ’60 (slogan feroci cantati a denti stretti e amare considerazioni). Quando Isacco Gridò Contro Il Popolo, infine, in penultima posizione, ci illude di essere solare e rassicurante, per poi rivelarsi ribelle e graffiante (un finale decisamente acceso), mentre Una Sola Preghiera conclude tra tensione e pathos in crescendo.

Il Triangolo sforna un disco compatto e corposo, dove i pezzi, nettamente orientati su un suono retrò, si caratterizzano per una forte componente melodica e una grande energia. Tutte Le Canzoni scorre fresco e solare, senza mai dimenticare di essere anche un po’ riflessivo e pensieroso; non farsi coinvolgere dal suo piglio beat sarà difficile.

TRACKLIST:
01. Le Forbici
02. Canzone Per Una Ragazza Libera
03. Battisti
04. Giurami
05. Canzone Per Un Soldato
06. Johnny
07. La Primavera
08. Nessuna Pietà Per Quelli Che Odiano Gli Anni ’60
09. Quando Isacco Gridò Contro Il Popolo
10. Una Sola Preghiera

il triangolo-tutte le canzoni

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Death Mantra For Lazarus – DMFL

Sussurri musicali dettati da una grande tecnica musicale accompagnata da una capacità compositiva superiore, per un lavoro tutto da ascoltare, scoprire ed amare, per chi ama immergersi nella dolce tempesta dei Death Mantra For Lazarus.

AA VV – BOMB YOUR BRAIN Vol. 2

Secondo capitolo per la compilation “Bomb Your Brain“, ancora una volta concepita e pubblicata, sempre in cinquecento copie, dalla piccola e coraggiosa etichetta indipendente francese Pigmé Records. Stessa formula del primo volume, una succosa e urticante raccolta (a questo giro con la didascalia che recita:

THE FUZZTONES live a POGGIBONSI (Si)

THE FUZZTONES live: Sul palco i Fuzztones, gruppo storico garage rock statunitense, il cui nome è stato ispirato dall’effetto di distorsione fuzz tone appunto, inventato nel 1962 e che sentiamo sempre in Satisfaction dei Rolling Stones.

South Sardinian Scum - Switch the Driver

South Sardinian Scum – Switch the Driver

I South Sardinian Scum non si inventano un cazzo, e neanche vogliono farlo, si limitano a suonare ciò che gli piace e lo fanno con la voluttà di chi sta compiendo una missione per conto di un dio minore e perdente, se non vi basta fatevi un bell’ aperitivo in un bar fighetto con della tech house di sottofondo sperando che il cocktail di merda che vi sarà servito vi vada per traverso.