Bull Brigade – Il Fuoco Non Si è Spento

bull brigade il fuoco non si è spento

Bull Brigade – Il Fuoco Non Si è Spento

Sono tornati i Bull Brigade, uno dei gruppi storici oi punk di Torino. La Torino granata, specifichiamo subito, anche se lo si capisce dal nome.

L’unica Torino possibile. Sono in giro da anni, hanno fatto dischi bellissimi, scritto capolavori come Sulla Collina, Psm, e tanti altri. Insomma sono anni che camminano insieme con tanti di noi e sono tornati con un piccolo capolavoro, un nuovo capitolo dei una bellissima carriera.

Il suono è più melodico, sviluppando un cambiamento stilistico che è una progressione musicale, infatti ora il loro suono è magari meno oi, ma è molto forte e potente comunque. Ascoltando Il fuoco non si è spento, un disco importante che arriva in un momento altrettanto fondamentale dove nulla è scontato, si sente quel qualcosa che ci lega a questo gruppo, alle canzoni che fanno e al loro sentimento. Siamo magari gente sbagliata, sicuramente non siamo i figli e le figlie che i genitori vorrebbero, non siamo nati nel Lower East Side di New York, ci piace bere troppo e fare tardi quando fuori è scuro.

Però sarebbe potuta andare peggio e i Bull Brigade ce lo fanno sentire molto chiaramente con queste poesie altre, con i testi che migliorano disco dopo disco. Il fuoco non si è spento è un disco che farò sentire a mia figlia di 8 anni, perché dice cose che io non riuscirei a spiegare a parole, ed è meglio così perché Eugenio e soci lo spiegano molto meglio di me.

Partirò per te è il calcio, il nostro calcio come spiegarlo meglio ?

Ansia con Samall degli Slander è una canzone di un’onestà assoluta e Il Fuoco Non Si è Spento è lo Spirito Continua dei Bull Brigade.

Quel senso di dolce sconfitta, di andare sempre avanti nonostante tutto è forse uno dei nostri migliori pregi e quello che ci riconosciamo meno. Anno dopo anno il fuoco non si è spento, sia per la forza di gruppi come Bull Brigade sia per l’entusiasmo di chi sta sotto i loro palchi.

Un lavoro attuale, fresco e sempre teso al futuro come solo loro sanno fare. Sciarpe, punk, alcol, pattoni amici e risate, dischi come questo, la strada è ancora lunga, e non siamo troppo vecchi ancora.

Finché c’è fuoco c’è casino dentro e fuori di noi.

Bull Brigade il fuoco non si è spento.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Memoriam – Rise to power

Atteso ritorno dei Memoriam, il gruppo death metal fondato dal cantante Karl Willetts ex dei Bolt Thrower  da Frank Healy bassista dei Benediction ed ex chitarrista dei Napalm Death, insomma la crema del death metal, coadiuvati molto bene da Scott Fairfax alle chitarre e Spike T. Smith alla batteria.

Cosa resta del duemilaventidue

  Un altro anno se n’è andato, portandosi dietro le scorie di dodici mesi costantemente vissuti al di sotto delle nostre possibilità, castrati da un contesto sociale che non riusciamo a modificare in alcun modo. I sogni anche per questa volta sono rimasti tali, immutati

Tropical Fuck Storm - Submersive Behaviour_cover

Tropical Fuck Storm – Submersive Behaviour

È qui e richiede attenzione, perché i Tropical Fuck Storm hanno dimostrato più volte di saper far bene, di saper maneggiare il rock (alternativo, indie, noise, quello che volete) meglio di tanti altri – ma direi di quasi tutti.

Luca Ottonelli

Luca Ottonelli. E’ nato a Genova nel 1969 e ho completato i primi studi artistici avendo come maestro di Figura G. Fasce.