boutique chic-chez le coiffeur

boutique chic-chez le coiffeur

Sono probabilmente allergico alle cose divertenti e alle canzoncine un po’ troppo easy, agli aperitivi con cocktails non carichi di quantitativo alcolico a sufficienza e al fashion gratuito, ma non riesco proprio a digerire musica come questa.Questo disco, sarà sicuramente oggetto di smentita, e sbancherà le vendite a breve dando alla testa tutte le ragazzine filo- francesine style con occhi di riguardo a groove a metà tra lounge datato ’50/ ‘60 e pop nel senso più denso e stretto del termine, popolare.Ah beh, anche tanti bei maschietti dalla mossetta ammiccante e facile durante un possibile aperitivo qualsiasi in un locale Yeah- friendly sui Navigli a Milano non disdegnerà le melodie seducenti presenti nelle cinque tracce di questo lavoro e ne godrà a pieno.Il fatto è che non tutti hanno il genio dei Pizzicato Five, a non tutti bastano remix dei propri pezzi per diventare grandi, anche se realizzati da Fischerspooner, che non compresi in questo promo, si possono dire più interessanti del brano originale.Troppo pochi contenuti, un eccessivo smanettamento di Reason per gli strumenti virtuali e praticamente null’ altro.Il loro ritornello “ C’ est chic, non? C’est très bien!” riassume a tutto tondo la loro verve. Inutili

dolorian gray
doloriangray@gmail.com

Nato nella primavera del 1982 sotto il segno del Toro,sta ultimando gli studi all' Accademia di Belle Arti a Genova.Umorale, istintivo, nostalgico ???????, avverso alla forma, innamorato dei contenuti;ha suonato in diversi gruppi, ma attualmente milita nei Japanese Gum,dove dà adito alle sue pulsioni indie-nerd-troniche e in un side-project dedito al post-rock ( ammesso che esista).Ascolti dichiarati: Nick Cave and the Bad Seeds, Godspeed You! Black Emperor, Joy Division, My Bloody Valentine, CCCP, Black Dice.Letture dichiarate: Fëdor Michajlovic Dostoevskij, Albert Camus, Emil Cioran, Bertold Brecht, Jonathan Coe, Michail Afanasievic Bulgakov.Visioni cinematografiche dichiarate: Sergej Mikhajlovic Ejzenstejn, David Lynch, Pier Paolo Pasolini, Woody Allen, Darren Aronofsky, Richard Kelly. Visioni artistiche dichiarate: Willem De Kooning, Marina Abramovic, Gustave Courbet, Anselm Kiefer, Anton Corbijn, Damien Hirst.

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.