Abazagorath – The Spirit Of Hate For Mankind E

Abazagorath – The Spirit Of Hate For Mankind E

Abazagorath - The Spirit Of Hate For Mankind E: Il ritorno dei black metallers statunitensi dopo anni di silenzio. Torna l'abisso musicale degli Abazagorath, band di...

Il ritorno dei black metallers statunitensi dopo anni di silenzio.

Torna l’abisso musicale degli Abazagorath, band di black metal americana attiva dal 1995. Tornano con un ep che spacca le ossa, ottimamente podotto e davvero contundente. Il titolo dell’ep riprende la denominazione del loro ep del 2003. La loro opera più famosa è sicuramente “ Tenebrarum Cadnet Exsurgemos “ del 1997, ritenuto a ragione una delle pietre miliari del black metal nel paese delle stelle e delle strisce. Il suono degli Abazagorath è un black metal ben suonato e mai confusionario, con una direzione ben precisa, che risente anche di molti ascolti death metal, che lo arricchiscono notevolmente.

A New York, New Jersey e nel New England hanno fatto molti concerti, prima di inabissarsi per 4 anni, per problemi dovuti a cambi di formazione e a scazzi vari. Ora sono tornati più potenti ed incazzati per un’etichetta che del recupero del metal di qualità ha fatto la sua bandiera, la NoVisible Scars http://nvslabel.blogspot.it/ .

http://novisiblescars.bandcamp.com/album/abazagorath

Abazagorath-The spirit of hate for mankind e

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.

The HangeeS - Heading Back to the Good Valley

The HangeeS – Heading Back to the Good Valley

Stavo ascoltando i Monks, e a rifletterci mi sorge spontaneo un dubbio: cosa avrebbe pensato se invece dei monaci ci fossero stati sul piatto gli HangeeS con il loro nuovo disco la cui data di pubblicazione è il 2022?