Villainy – The View From Ivory Tower

Villainy – The View From Ivory Tower

"The View From Ivory Tower" regala agli amanti del genere due ottimi brani

Provenienti dai Paesi Bassi, i Villainy sono una band death/crust nata nel 2010: nel 2013 licenziano il primo full-length dal titolo “Villainy I”, seguito quest’anno da una compilation contenente i due demo d’esordio.

Si ripresentano oggi tramite Hellprod con questo 7″ composto da due ottimi brani, The View from Ivory Tower, dall’andamento al limite del doom/death, e Heir To The Throne, dai ritmi più sostenuti e vicina all’hardcore/punk, caratterizzata da un ottimo lavoro della chitarra e dalle atmosfere rock’n’roll motorheadiane.
Due brani agli antipodi dunque, facce di una stessa medaglia che fa del metal fuori dagli schemi il punto di forza dei tre musicisti orange, con un ottimo impatto nella prima ed una buona attitudine nella seconda.
Jeroen Pleunis al basso e Bram Keijers alle pelli formano la solita sezione ritmica tutta potenza e velocità, mentre la chitarra di Reinien Vrancken (specialmente nel secondo brano) si crogiola in fiammate metal rock grintose e trascinanti.
Prodotto indubbiamente di nicchia, The View From Ivory Tower regala agli amanti del genere due ottimi brani e, per chi vuole avere tutto della band, un acquisto da compere in fretta visto il limitato numero di copie disponibili.

TrackList:
Side A
1. The View from My Ivory Tower
Side B
2. Heir to the Throne

Line-up:
Jeroen Pleunis – Bass
Reinier Vrancken – Vocals, Guitars
Bram Keijers – Drums

VILLAINY – Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Incontro d'amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda

Nei ventiquattro racconti contenuti in questo libro, tra le tante cose, ci verrà raccontata la notte di terrore di un ricercato politico che attende l’arrivo di uno “squadrone della morte”; Incontro d’amore in un paese in guerra di Luis Sepùlveda.

Violino Banfi – Violino Banfi

Ho conosciuto Violino Banfi su Facebook, per caso. Sempre per caso ho beccato proprio il momento esatto in cui stava per fare uscire il suo debutto su CD, questo. Per puro caso l’ho contattato per chiedergli una copia del CD e se voleva una recensione; il caso ha voluto che accettasse.

Helvete’s Kitchen File

Helvete’s Kitchen: etichetta indipendente che si è presa la briga di patrocinare e garantire per questi due favolosi dischi, ma anche per spiegare cosa sia davvero suonare, pensare e vivere a bassa risoluzione.