dal 1999

Recensione : Kensington – Control

La band capitanata da Casper Starreveld ha creato un album che ha il destino già scritto prima di arrivare all'orecchio dei fans, una raccolta di canzoni pregna di atmosfere melanconicamente melodiche, con più di un riferimento al rock alternativo degli ultimi vent'anni, molto britannico concettualmente, ma assolutamente già sentito sui canali e radio specializzate in musica e cultura indie.

Kensington – Control

Arriva sulle pagine di iyezine, uno dei nuovi fenomeni dell’indie rock europeo, gli olandesi Kensington con il loro nuovo album, successore del fortunato Rivals, che tanto parlare ha fatto su questo quartetto di Utrecht.
Il gruppo, passati i dieci anni di attività si appresta a dare il colpo di grazia alle classifiche del vecchio continente e non solo con una raccolta di brani studiati per entrare nel cuore dei ragazzi sparsi per le strade delle capitali, melodici, ruffiani, melanconici il giusto per lasciare che le lacrime rovinino il trucco a dolcissime teenagers.
Quarto lavoro sulla lunga distanza di una discografia iniziata con due ep e proseguita con Borders, primo album licenziato nel 2010, il secondo Vultures del 2012 e l’acclamato Rivals, uscito un paio di anni fa e che ha portato al gruppo quel minimo di successo fuori i confini del loro paese, pronto per essere amplificato dal nuovo Control, in uscita per Universal music.
La band capitanata da Casper Starreveld ha creato un album che ha il destino già scritto prima di arrivare all’orecchio dei fans, una raccolta di canzoni pregna di atmosfere melanconicamente melodiche, con più di un riferimento al rock alternativo degli ultimi vent’anni, molto britannico concettualmente, ma assolutamente già sentito sui canali e radio specializzate in musica e cultura indie.
Diventeranno ancora più famosi i Kensington?
Sicuramente si, Control non sbaglia un colpo, e risulta un lavoro perfetto per fare miracoli nelle classifiche di settore, anche se i brani si assomigliano un po’ tutti, il songwriting è molto scolastico e l’album decolla a strattoni per poi, in picchiata sfiorare il suolo.
Insomma : Do It Ever è un buon pezzo, Slicer e l’uso di sonorità sintetiche piace molto, risultando la traccia più bella dell’album in coppia con Regret, ispirata dal rock dei grandi Stereophonics, ma al gruppo olandese manca ancora un po’ di strada da percorrere per arrivare alle vette di Editors e Kings Of Leon, gruppi a cui evidentemente si ispirano.
Un album che farà sfracelli sul mercato rock /indie su questo non ci sono dubbi perciò, se volete essere al passo con le new sensations rock di questo inverno 2016/17, Control non può mancare nel vostro Ipod.

 

TRACKLIST

01. Do I Ever
02. Fiji
03. Slicer
04. Regret
05. All Before You
06. Sorry
07. Control
08. Rely On
09. Bridges
10. Storms
11. St. Helena

LINE-UP

Eloi Youssef – Vocals & Guitar,
Casper Starreveld – Guitar & Vocals
Niles Vandenberg – Drums
Jan Haker – Bass

 

URL Facebook
http://www.facebook.com/kensingtonband

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

GRAHAM DAY AND THE GAOLERS – Reflections In The Glass

Se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo, Graham Day: chitarrista, frontman e membro fondatore di diverse band, veterano polivalente jolly della scena garage rock revival esplosa in Inghilterra nei primi anni Ottanta (nonché collaboratore di un’altra leggenda vivente del garage rock britannico e mondiale, sua maestà/bassa

Io Capitano di Matteo Garrone

Titolo: Io Capitano Regia: Matteo Garrone Produzione: Italia/Belgio Anno: 2023 Seydou e Moussa, due giovani senegalesi, lasciano il loro Paese per raggiungere l’Europa: affronteranno il deserto, conosceranno i centri di detenzione in Libia e attraverseranno il mare. Un film su: il senso di responsabilità; la

STRIKE ANYWHERE

STRIKE ANYWHERE

Dopo più di dieci anni di attesa, tornano in Italia gli Strike Anywhere! L’iconica band melodic-hardcore punk americana sarà in concerto in Italia il prossimo 10 ottobre al Legend Club di Milano.