Vanity – Occult You

Vanity - Occult You: I misteriosi Vanity, formazione a quattro che vede tra le sue fila musicisti di origine italiana, svizzera e pale...

Vanity – Occult You

I misteriosi Vanity, formazione a quattro che vede tra le sue fila musicisti di origine italiana, svizzera e palestinese, debuttano sulla lunga distanza con i dieci brani di Occult You, album caratterizzato da una coinvolgente dark wave in grado di inglobare elementi metal, ambient e shoegaze.
Il disco, in uscita per Church Independent Records verrà distribuito non solo in Italia, ma anche in Europa, grazie ad Audioglobe e Rough Trade.

Sleeping Tears, brano forte e deciso, caratterizzato da ritornelli accattivanti e aperture soniche interessanti, apre il disco insieme al cupo, emotivo ed opprimente mondo di Under Black Ice e all’intenso e vigoroso esplodere di Ghosts (ritmiche veloci, chitarre taglienti, animo post punk).
Ruins, tra note scure e un cantato sottile ed ectoplasmatico, si colora di ansia e inquietudine, mentre Pagan Hearts, più massiccia e composta, conquista con i suoi melodici muri di chitarra, lasciando spazio ai ritornelli aggressivi e incisivi di Sun.
Le deflagrazioni sonore della successiva Time’s New Romance, invece, introducono l’elettronica ritmata e sfumata della breve Limbo, i synth pacificatori e romantici di Occult You e il graffiante colpire della conclusiva The Wanderer.
Il disco proposto dai Vanity è decisamente corposo e compatto; un lavoro pieno di idee e di personalità che, nonostante i numerosi punti di contatto con altre band (Joy Division, Depeche Mode, Paradise Lost), riesce a mantenere un proprio suono e una propria integrità.
Un lavoro affascinante e coinvolgente che ha tutte le carte in regola per essere esportato anche all’estero.

Tracklist:
01. Sleeping Tears
02. Under Black Ice
03. Ghosts
04. Ruins
05. Pagan Hearts
06. Sun
07. Time’s New Romance
08. Limbo
09. Occult You
10. The Wanderer

Line-up:
N
Frances
Phil
Tom

VANITY – pagina Facebook

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Get The Latest Updates

Subscribe To Our Weekly Newsletter

No spam, notifications only about new products, updates.
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On Key

Related Posts

Banchetto cuore delle bands

Oggi vi voglio parlare di una argomento che a me sta particolarmente a cuore facendo parte di quelli che la musica anche la fanno ( ci proviamo se non altro) .

Alberica Sveva Simeone – The wormcave

Primo romanzo della scrittrice romana Alberica Sveva Simeone per le edizioni Plutonia Publications dello scrittore e ottimo divulgatore del fantastico con il suo podcast Plutonia Publications.

“Riflessioni sulla pena di morte” di Albert Camus, edito da SE

Riflessioni sulla pena di morte di Albert Camus

“Réflexions sur la guillotine” è un saggio del ’57 di Camus che appare prima sulla “Nouvelle Revue Francaise” e poi nel libro “Réflexions sur la peine capitale”